rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Alessandria

La moglie partorisce in ospedale ma lui non risponde al telefono: trovato morto

Quando sul posto sono arrivati i soccorsi l'uomo era già privo di vita. Secondo una prima ricostruzione sarebbe stato avvelenato dal monossido di carbonio proveniente da un braciere in casa 

La moglie continuava a chiamare dall'ospedale per avvertirlo della nascita del figlio, ma lui era morto in casa. È stato scoperto così il cadavere di un uomo di 46 anni, trovato senza vita nella casa in cui abitava a Tortona, nell'alessandrino. Secondo una prima ricostruzione, l'uomo sarebbe rimasto avvelenato dal monossido di carbonio sprigionato da un braciere che forse usava per scaldarsi.

La moglie era andata in ospedale per partorire. All'ennesima chiama a vuoto, la donna si è rivolta preoccupata ai soccorsi. Sul posto sono arrivati i carabinieri insieme ai vigli del fuoco e a un'ambulanza del 118. In casa hanno trovato la luce accesa e l'uomo disteso su un materasso a terra.

L'appartamento è stato posto sotto sequestro dall’autorità giudiziaria. La vittima era conosciuta non solo in zona, ogni giorno cercava il sostentamento procurandosi lavori occasionali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La moglie partorisce in ospedale ma lui non risponde al telefono: trovato morto

Today è in caricamento