rotate-mobile
Lunedì, 20 Maggio 2024
Città Chieti

I trenta scout intossicati durante un campo estivo

È stato uno di loro, con il cellulare, spostandosi in una zona in cui c'era il segnale telefonico, a contattare il 118

Prima il malore, poi il trasporto immediato in ospedale. È quanto accaduto a una trentina di scout, di età compresa tra i 13 e i 16 anni, che si sono sentiti male durante un campo estivo sulla Maiella. Tutti i ragazzi sono stati trasportati in diversi ospedali della provincia di Chieti.

I 30 adolescenti hanno accusato dei malori, per i quali si sospetta un'intossicazione, mentre erano in montagna in prossimità del Rifugio del Cinghiale, nel territorio di Castiglione Messer Marino. Uno di loro, con il cellulare, spostandosi in una zona in cui c'era il segnale telefonico, ha contattato il 118, che ha attivato il protocollo dei soccorsi in montagna, allertando il Soccorso Alpino e Speleologico, che è prontamente intervenuto per recuperare, soccorrere e trasportare i ragazzini nei vari ospedali della zona.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I trenta scout intossicati durante un campo estivo

Today è in caricamento