Giovedì, 23 Settembre 2021
Città Verbano-Cusio-Ossola

Turismo dell'orrore al Mottarone: sollevano il telo della cabina precipitata

Due fratelli di Arona di 19 e 21 anni hanno scavalcato i sigilli e sollevato i teli che coprono la carcassa della cabina caduta: sono stati denunciati

E' quello che in passato è stato definito "turismo dell'orrore", ovvero la ricerca di quei luoghi in cui si sono consumate tragedie collettive oppure delitti efferati. Già a inizio estate a decine erano andati fino al luogo impervio dove hanno perso la vita 14 persone. Nei giorni scorsi è successo di nuovo: due fratelli di Arona di 19 e 21 anni hanno scavalcato i sigilli e sollevato i teli che coprono la carcassa della cabina precipitata al Mottarone: sono stati denunciati dai carabinieri con le accuse di violazione di sigilli e tentativo di rimozione di cose sottoposte a sequestro.

I due erano in compagnia delle fidanzate e stavano facendo una escursione tra i boschi del Mottarone, quando si sono avvicinati alla cabina. Hanno superato i cordoni di sicurezza, cercando addirittura di dare un’occhiata alle lamiere. L'inchiesta è ancora aperta, i fratelli non sapevano probabilmente che c'è un sistema anti-intrusione e che la cabina è sottoposta a vigilanza costante 24 ore su 24 da parte della Centrale operativa del Comando Provinciale di Verbania dei carabinieri. E' scattato il sistema d'allarme, che li ha fatti scappare. Poco dopo sono stati individuati dalla pattuglia giunta sul posto e condotti in caserma per l’identificazione.

Eitan portato dal nonno in Israele: cosa sappiamo e cosa potrebbe succedere

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Turismo dell'orrore al Mottarone: sollevano il telo della cabina precipitata

Today è in caricamento