rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca / Genova

Ubriaco dopo incidente, assolto: "Ha bevuto per il dolore"

Il caso di un anziano che dopo un incidente in motorino era arrivato in ospedale con un tasso alcolemico superiore al consentito. Gli era stata ritirata la patente, ma il giudice gli ha dato ragione

GENOVA - L'incidente, l'arrivo al pronto soccorso, il tasso alcolemico superiore a quello consentito e il ritiro della patente. Sembrava una storia destinata a finire male quella di un sessantenne genovese che dopo un incidente in motorino era arrivato al pronto soccorso con un po' di alcol in eccesso nel corpo. Due anni e mezzo dopo, invece, l'anziano signore ha avuto ragione perché il tribunale ha riconosciuto che l'uomo aveva bevuto dopo lo schianto per "alleviare il dolore" e non prima dell'incidente. 

I fatti risalgono al maggio del 2011 quando il sessantenne, autista di ambulanze a Oregina, era uscito di casa in motorino per andare a comprare le sigarette. Poi, forse tradito dall'asfalto viscido, era caduto violentemente a terra fratturandosi la clavicola e riportando traumi a due costole. 

Dopo l'urto, l'uomo era stato soccorso da un amico che per alleviare il dolore gli aveva offerto due sorsi di rum. Sorsi di rum che all'arrivo in ospedale gli erano costati una denuncia per guida in stato d'ebrezza, il ritiro del motorino e della patente. 

Almeno fino a ieri quando il giudice ha ricostruito con esattezza la vicenda e ha restituito all'anziano la patente e il mezzo. (da GenovaToday)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ubriaco dopo incidente, assolto: "Ha bevuto per il dolore"

Today è in caricamento