rotate-mobile
Giovedì, 30 Maggio 2024

Nuovo blitz degli attivisti di Ultima Generazione

I tecnici restauratori dell'Opera del Duomo di Firenze hanno verificato che non ci sono danni alla porta del Paradiso e pertanto non si procederà a fare alcuna denuncia. Il materiale lanciato dagli attivisti secondo una prima osservazione sembra essere composto da materiale organico.

Davanti al Battistero di Firenze verso le 11:30 di oggi lunedì 3 luglio cinque persone hanno versato vernice rossa sui propri corpi per esprimere solidarietà a Ester e Guido, i due cittadini aderenti a Ultima Generazione che nell'estate 2022 si sono incollati al basamento della statua di Laocoonte presso i Musei Vaticani e il 12 giugno scorso sono stati condannati a 9 mesi di reclusione e al pagamento di una multa di 1.500 euro ciascuno (con sospensione di entrambe le sanzioni), cui si aggiunge il risarcimento di 28.000 euro di danni.

I partecipanti hanno esposto uno striscione con la scritta "Non Paghiamo Il Fossile". Hanno inoltre letto alcuni brani dell'enciclica "Laudato Sì" di Papa Francesco, che contiene riferimenti alla crisi climatica e all'urgenza di agire. Dopo dieci minuti è arrivata una volante della Polizia Municipale e quattro dei cittadini aderenti alla protesta sono stati condotti al comando in Via delle Terme per essere identificati. L'ultimo è rimasto seduto davanti al Battistero e alle 11:50 è stato trascinato via dai vigili urbani mentre effettuava resistenza passiva nonviolenta, come è stato reso noto da un comunicato di Ultima Generazione.

La porta del Paradiso del Battistero è una copia esatta dell'originale che, per preservarla dagli attacchi degli agenti atmosferici, già da tempo è custodita all'interno del museo dell'Opera del Duomo

Video popolari

Today è in caricamento