Martedì, 28 Settembre 2021
Pavia

Vaccinata con 4 dosi, muore ricoverata per ictus

Presentata una denuncia ai carabinieri: "Era stata vaccinata a marzo, poi di nuovo a luglio"

È morta a 81 anni nel reparto di neuro-riabilitazione dell'Istituto Maugeri di Pavia, dove era ricoverata da metà aprile dopo un ictus. Poco prima che morisse, i suoi due figli hanno scoperto che loro madre è stata vaccinata contro il Covid durante il ricovero con due dosi di Moderna il 26 maggio e il 5 luglio. Ma l'anziana, sostengono i figli, aveva già ricevuto il vaccino (due dosi di Pfizer) prima di ammalarsi, il 4 e il 25 marzo.

I figli hanno presentato una denuncia ai carabinieri e il sostituto procuratore Valeria Biscottini, a cui sono state affidate le indagini, ha disposto che venga effettuata l'autopsia."Una denuncia contro ignoti - precisa il legale dei figli, l'avvocato Fabrizio Gnocchi -. Vogliamo che sia fatta chiarezza sulle cause del decesso della signora e che si chiarisca se può esserci un nesso causale sul sovradosaggio di vaccini e il peggioramento delle condizioni di salute della donna". L'autopsia sarà eseguita lunedì 2 agosto alle 8.30 all'istituto di Medicina Legale dell'Università di Pavia.

"Le due dosi di Pfizer, che da quanto riferisce la famiglia la paziente avrebbe ricevuto a marzo non sarebbero risultate nel portale regionale Priamo" spiegano dall'ospedale. La donna era stata inviata alla Maugeri dal Policlinico San Matteo di Pavia, che l'aveva curata per l'ictus. A quanto si apprende, la paziente avrebbe firmato il consenso alla somministrazione delle iniezioni Moderna, che era stata ritenuta necessaria dalla Maugeri per motivi di età e fragilità, secondo i protocolli. L'anziana al termine del percorso sarebbe dovuta entrare in una Rsa".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccinata con 4 dosi, muore ricoverata per ictus

Today è in caricamento