rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Padova

Vaccinato, rifiuta le cure per il covid: trovato morto in casa

Lavorava al Comune di Padova ma nessuno sapeva fosse positivo. Da qualche giorno era in ferie. Ai vicini avrebbe detto di potersi curare da solo

Un uomo di 47 anni è stato trovato morto nel suo appartamento a Salboro, una frazione del Comune di Padova. A scoprire il cadavere di M.G., dipendente comunale, sono stati gli agenti di polizia, allertati dai vicini preoccupati per non aver sentito più alcun rumore provenire dal suo appartamento. L’uomo, vaccinato, sembra avesse contratto il coronavirus ma aveva respinto le cure.

L’uomo, secondo quanto ricostruito, viveva da solo. Ai vicini avrebbe detto di essere convinto di potersi curare da solo. Gli stessi vicini, però, preoccupati per la situazione, hanno cercato di aiutarlo. Sentendolo tossire spesso, infatti, hanno avvisato gli operatori sanitari. M.G. però aveva respinto l'ambulanza del 118 che si era presentata a casa sua.

La salma è a disposizione dell'autorità giudiziaria e sarà la procura a stabilire se aprire o meno un fascicolo sul caso.

Il 47enne era stato assunto da poco in Comune, dove lavorava presso il settore mobilità. Risultava in ferie da mercoledì scorso, ma a palazzo Moroni non risultano riscontri sulla sua positività. Inoltre, come confermato proprio da fonti di palazzo Moroni, l'uomo era vaccinato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccinato, rifiuta le cure per il covid: trovato morto in casa

Today è in caricamento