Lunedì, 1 Marzo 2021
Roma

Lo scrittore Valerio Massimo Manfredi trovato esanime in casa: ricoverato in ospedale

È stato soccorso nel suo appartamento di via dei Vascellari a Roma, poi traferito a Grosseto

Valerio Massimo Manfredi durante una conferenza alla Fiera del Libro di Guadalajara nel 2008. EPA/JOSE MENDEZ

Lo scrittore Valerio Massimo Manfredi è stato trovato esanime in casa, probabilmente dopo aver inalato monossido di carbonio, nel suo appartamento in via dei Vascellari, Roma. Con lui c'era una donna. Entrambi sono stati ricoverati. Lo scrittore è stato poi trasferito all'ospedale di Grosseto. 

A chiamare i soccorsi è stata la figlia di Valerio Massimo Manfredi, che ha dato l’allarme quando non è più riuscita a mettersi in contatto con loro. 

Sul posto sono intervenuti il personale del 118, gli agenti del Commissariato Trastevere della Polizia di Stato ed i Vigili del fuoco, con l'ausilio della squadra CRRC (Carro Rilevamento Radiattivo Chimico), che hanno effettuato rilevamenti per valutare la presenza di monossido di carbonio negli ambienti.

‘È stata una scena tremenda, ho visto la figlia urlare e piangere”, ha detto una vicina di casa. C'è sgomento e incredulità tra gli abitanti del quartiere Trastevere. ''Non volevo credere che fossero loro'', dice il barista. ''Non può essere, faceva qui colazione ogni mattina'', continua a ripetere la proprietaria del caffè di fronte l'appartamento dello scrittore.

Chi è Valerio Massimo Manfredi

Nato a Piumazzo, in provincia di Modena, l’8 marzo 1943, Valerio Massimo Manfredi è archeologo, giornalista e scrittore. Dopo la laurea in Lettere Classiche a Bologna e una specializzazione in Topografia del mondo antico alla Cattolica di Milano, Manfredi ha insegnato presso l'Università Ca' Foscari di Venezia, alla Loyola University di Chicago, alla Sorbona di Parigi e alla Bocconi di Milano.

È autore di numerosi romanzi di ambientazione storica, nel mondo classico greco e romano, oltre che di numerose pubblicazioni scientifiche e di saggi storici. Ha condotto inoltre numerose spedizioni, tra cui vanno citate la spedizione ‘Anabasi’ in cui ha ripercorso l’itinerario della ritirata dei Diecimila descritto da Senofonte, la spedizione Har Karkom (Israele) e la ricognizione del sito del Trofeo dei Diecimila; ha inoltre partecipato  a varie campagne di scavo in Italia (siti di Lavinium, Forum Gallorum e Forte Urbano). 

articolo aggiornato alle 20:34

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lo scrittore Valerio Massimo Manfredi trovato esanime in casa: ricoverato in ospedale

Today è in caricamento