Domenica, 1 Agosto 2021
Città Ancona

"Papà mi violentava prima di andare a scuola": arrestato 50enne ad Ancona

Le violenze sarebbero andate avanti per anni, finché la vittima non avrebbe compiuto 18 anni. Il padre però si difende: la figlia lo accuserebbe per motivi economici

ANCONA - Anni di abusi sessuali subiti dal padre. Questa la denuncia di una ragazza, che ha raccontato di assere stata violentata dal padre da quando aveva appena nove anni fino al compimento della maggiore età, finché lei non ha lasciato la casa di famiglia per trasferirsi all'estero per motivi di studio. Ora la giovane, rientrata a Vallesina, in provincia di Ancona, dove risiede, ha denunciato tutto.

Portato in carcere, il padre 50enne si difende e sostiene di non aver mai abusato della figlia. Come racconta Il Corriere Adriatico, gli ultimi episodi di violenze risalirebbero al 2011, ma le molestie sarebbero iniziate molto tempo prima, poco dopo che la famiglia, di origine albanese, era immigrata in Italia. Secondo la ragazza, le violenze avvenivano la mattina, prima che lei andasse a scuola e il padre al lavoro. Né la madre né la sorella della ragazza pare avessero avuto sospetti su quello che avveniva in casa.

L'uomo, difeso dall'avvocato Alessia Bartolini, sostiene che la figlia lo accusi per motivi economici perché lui non voleva più sostenere le spese di studio all'estero della ragazza e avrebbe voluto farla tornare in Italia. Il tribunale del riesame ha respinto l'istanza di scarcerazione avanzata dalla difesa. 

Tutti gli aggiornamenti su AnconaToday

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Papà mi violentava prima di andare a scuola": arrestato 50enne ad Ancona

Today è in caricamento