rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Città Trieste

Alla mensa "riso con vermi": arrivano i Nas

La segnalazione ai Carabinieri è stata fatta da una ragazza che alloggia nella casa dello studente. I militari avvieranno delle verifiche e, se ci saranno elementi di reato, avvieranno un'indagine

Ordina un piatto di riso al nero di seppia alla mensa universitaria, ma in mezzo ai chicchi trova dei vermi. Indesiderata scoperta fatta nei giorni scorsi da una studentessa che alloggia nella casa dello studente di Trieste, dopo aver aperto la confezione del suo pasto, ordinato per asporto. La ragazza si è recata ieri presso i Carabinieri del Nas e ha riferito l’accaduto, anche se non è stata sporta alcuna denuncia formale. I militari dell’Arma faranno ora delle verifiche e, se ci saranno gli estremi, apriranno un’indagine. Il fatto viene segnalato in un post instagram della lista universitaria Studenti in Movimento, corredato di foto: "Ci è stato segnalato da alcuni residenti delle Case dello Studente che nel riso di stasera, 10 febbraio, sono stati individuati dei corpi estranei che sembrano essere dei vermi. Vi ricordiamo pertanto di segnalarci eventuali problemi riscontrati stasera e di stare attenti". Dell’accaduto è stata informata anche l’Ardis (Agenzia regionale per il diritto allo studio), e la ditta che gestisce la mensa universitaria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alla mensa "riso con vermi": arrivano i Nas

Today è in caricamento