Domenica, 25 Luglio 2021
Città Lucca

Viareggio, aggredito il "clochard delle bolle di sapone"

Il video postato sui social network ha fatto letteralmente il giro dell'Italia: da anni Boris Egorov, artista di strada, diverte i bambini con le sue bolle giganti. Il clochard è stato insultato, minacciato e poi inzuppato d'acqua da un commerciante. Ora è arrivata la solidarietà del sindaco

Boris viene aggredito da un commerciante

VIAREGGIO - E' arrivata anche la solidarietà del sindaco Giorgio del Ghingaro a Boris Egorov, artista di strada che da anni diverte piccoli e meno piccoli con le sue bolle giganti. Boris si trovata sulla Passeggiata di Viareggio quando è stato insultato, minacciato e poi inzuppato d'acqua da un commerciante. La sua colpa: essersi messo a "fare le bolle" davanti alla sua attività.

IL VIDEO - Un cittadino e amico di Boris, Victor Musetti, ha ripreso tutto in un video pubblicato su Facebook e Youtube. E le immagini hanno fatto il giro dell'Italia, dando grande eco all'aggressione subita da una persone "amata e rispettata da tutta Viareggio".

>>> QUI IL VIDEO DELL'AGGRESSIONE <<<

IL RACCONTO - "Boris - ha raccontato Victor - è stato prima invitato ad andarsene con minacce di violenza fisica ‘ma ti devo massacrar di botte?’ […] ‘ti spacco la testa’, poi è stato spruzzato con la canna dell’acqua dall’eroico e valoroso difensore della passeggiata, mentre il proprietario del negozio minacciava me di ‘tirarmi nel muso’ perché filmavo la scena".

Usiamo per una volta Facebook per qualcosa di veramente utile e per favore facciamo girare questo video il più possibile.

IL SINDACO - E il video ha girato. Il risultato di questa indignazione di massa è tutto nelle parole del sindaco di Viareggio, Giorgio del Ghingaro:  "Riceverò Boris, ma anche i due commercianti che hanno fatto questo gesto. Sono convinto che le scuse a Boris, umiliato e offeso, debbano essere pubbliche. Intanto io stesso mi faccio portavoce delle scuse da parte di tutta la città. Viareggio non è quella che appare nel video che gira in queste ore sui social, deve essere chiaro a tutti".

LE SCUSE DEI COMMERCIANTI - Dopo le parole del sindaco, ecco le quelle di Oreste Bergamini, uno dei commercianti che ha aggredito Boris: "Abbiamo sbagliato, siamo intenzionati a chiedere scusa e a chiudere questa vicenda davvero brutta. La situazione è scappata di mano e sono volate parole forti. Siamo sicuramente pronti a rinnovare le nostre scuse private a Boris e pubbliche alla città per le immagini che stanno circolando sui social e sui giornali. Questi non siamo noi, questa non è Viareggio".

LA CITTADINANZA - In risposta, e per mostrare "il vero volto di Viareggio", come riporta controradio.it, la gente di Viareggio ha organizzato per sabato una manifestazione di solidarietà nei confronti di Boris. E proprio in occasione della manifestazione, l'assessore comunale Valter Alberici ha dichiarato che Boris "sarà inserito tra gli artisti che si esibiranno alla festa delle Pisalanche". Questo “perchè al di la delle belle parole, è importante anche dare concretezza ad un pensiero”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Viareggio, aggredito il "clochard delle bolle di sapone"

Today è in caricamento