Domenica, 25 Luglio 2021
Asti

Anziana di 91 anni rapinata e violentata in casa, arrestato 19enne: "È stato un gesto di sfregio"

È successo ad Asti. Il giovane avrebbe sfondato la porta finestra con un'ascia per poi intrufolarsi nell'abitazione della vittima. L'ipotesi è che abbia agito per vendetta

Foto di repertorio non riferita al contenuto dell'articolo

Avrebbe rapinato e violentato una donna di 91 anni. E lo avrebbe fatto per vendetta, dal momento che la vittima lo aveva già denunciato per un furto subito in passato. A finire in manette, ad Asti, è stato un giovane di 19 anni residente nel campo nomadi di via Guerra. L'anziana avrebbe fornito una pronta descrizione alla polizia permettendo di individuare il presunto responsabile della rapina e della violenza sessuale.

Asti, rapina e violenta un'anziana di 91 anni: arrestato 19enne

I fatti risalgono al 20 maggio scorso: il 19enne avrebbe fatto irruzione nell'abitazione dell'anziana, nella zona orientale della città, entrando in casa dopo avere sfondato con un'accetta la porta finestra che era già semiaperta. Quindi avrebbe brutalmente aggredito la 91enne a cui ha strappato la fede e gli orecchini. Dopo aver cercato di trafugare anche del denaro, il rapinatore avrebbe condotto l'anziana in camera da letto per abusare di lei. In passato la vittima aveva già subito un furto e a commetterlo sarebbe stato lo stesso giovane.

Da qui l'ipotesi di una vendetta. "Si è trattato di un gesto di sfregio, particolarmente violento nei confronti della signora" ha infatti spiegato Federico Mastorci, capo della squadra mobile di Asti, aggiungendo che il presunto colpevole è stato arrestato ieri "e condotto al carcere Le Vallette di Torino, dove si trova in un reparto di sex offender".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anziana di 91 anni rapinata e violentata in casa, arrestato 19enne: "È stato un gesto di sfregio"

Today è in caricamento