rotate-mobile
Giovedì, 30 Maggio 2024
Città Brescia

"Palpeggia il seno delle cameriere", barista a processo

Contro di lui le parole di due ex collaboratrici. Viene accusato anche di minacce nei confronti dei proprietari dell'immobile dove aveva sede il locale

Violenza sessuale e minacce. Sono le pesanti accuse mosse a un barista da parte di due cameriere. Siamo in provincia di Brescia e il processo con rito abbreviato inizierà ad aprile. 

Come racconta BresciaToday, contro l'uomo – un 53enne cremonese, ma da sempre di casa in provincia di Brescia – c'è un'ex cameriera di 30 anni del suo locale, che l'ha denunciato raccontando di continui palpeggiamenti a seno e natiche. Episodi confermati da un'altra cameriera, che, però, ha deciso di non costituirsi parte civile.

Non solo molestie. L'uomo è accusato di minacce nei confronti dei proprietari dell'immobile dove aveva sede il bar. Marito e moglie – dopo essersi lamentati per gli schiamazzi notturni – sarebbero stati minacciati di morte dal 53enne: "Chiamo i miei amici albanesi e finite al cimitero", avrebbe detto loro.

L'uomo si trova attualmente in carcere a Canton Mombello per motivi legati a un'altra vicenda. Le molestie sessuali sarebbero avvenute nella prima settimana del luglio di due anni fa.

Tutte le notizie su Today.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Palpeggia il seno delle cameriere", barista a processo

Today è in caricamento