rotate-mobile
Giovedì, 9 Febbraio 2023
Città Bologna

Punta il coltello e tenta di violentare una studentessa: salvata da una passante

La soccorritrice ha preso a calci e inseguito l’aggressore

Era circa mezzanotte e stava attraversando il sottopassaggio ferroviario quando ha incontrato il bruto. La vittima del tentativo di violenza sessuale è una studentessa di 20 anni e a metterla in salvo è stata una cittadina. È accaduto la notte tra domenica e lunedì a Bologna, in via Guazzaloca vicino ad al parco Lunetta Gamberini. 

La studentessa è stata avvicinata da un ragazzo che l'avrebbe palpeggiata per poi puntarle addosso anche un coltello. Seppur terrorizzata, ha reagito. Si è messa a urlare e nonostante l'ora tarda una passante è corsa in suo aiuto, affrontando il bruto che nel frattempo si era anche tirato giù i pantaloni e mettendolo in fuga. Poi la donna ha chiamato i Carabinieri che hanno avviato le indagini per risalire all'identità del violentatore. La vittima è stata accompagnata in ospedale per accertamenti.

L'episodio segue diversi tentativi di violenza, alcuni portati anche a termine. A novembre una 20enne bolognese era stata avvicinata in zona universitaria e palpeggiata, mentre a fine settembre in via Riva Reno una giovane è stata bloccata da un uomo che le aveva anche strappato gli indumenti di dosso. 

E ancora, ad agosto, la vittima è stata una turista finlandese. Dai riscontri, sarebbe stata abusata da più persona in zona Largo Respighi. 

Lega: "Il Comune agisca"

"È una logica conseguenza dell’abbandono da parte della sinistra di questo parco che va avanti da troppo tempo. Nonostante i continui episodi, il Comune continua a non intervenire: è inaccettabile - hanno scritto in una nota il consigliere comunale e la vicesegretaria della Lega Matteo di Benedetto e Valeria Gamberini - Servono maggiore illuminazione e un presidio fisso della polizia locale. Qui vivono e passano famiglie con bambini piccoli, anziani, ragazzi e ragazze. Deve rimanere un parco della comunità, non possiamo cedere di fronte alla violenza. L’amministrazione deve fare la sua parte per garantire un presidio efficace del territorio. È assurdo che continuino a non fare nulla nonostante il continuo ripetersi di episodi come questo". 

Violenza sessuale: costretta a rapporto orale e malmenata, provvidenziale l'intervento di due passanti

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Punta il coltello e tenta di violentare una studentessa: salvata da una passante

Today è in caricamento