rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Catania

Violentata dagli amici del fidanzato e ripresa in video per ricatto: ventenne fa arrestare quattro coetanei

Sarebbe stato il fidanzato - allo stesso tempo impegnato in una altra relazione con una ventenne totalmente ignara dei fatti- ad architettare il tutto

Violenza sessuale di gruppo, diffusione illecita di immagini e video sessualmente espliciti ed estorsione. Per queste accuse i carabinieri di Gravina, nel Catanese, hanno arrestato due ragazzi di 20 anni e due di 21 anni. L'indagine diretta dalla Dda di Catania riguarda anche un 16enne, per il quale procede la Procura dei minorenni.

I fatti risalgono al periodo compreso tra il novembre 2019 e il maggio 2021 quando la vittima, una 20enne del posto ha raccontato ai carabinieri di essere stata costretta in più occasioni a subire atti sessuali all'interno di un garage di uno degli indagati, mentre veniva ripresa in un video con un cellulare. In particolare sarebbe stato il fidanzato - allo stesso tempo impegnato in una altra relazione con una ventenne totalmente ignara dei fatti- ad architettare il tutto ricattando la vittima di pubblicare i video delle violenze sessuali nel caso decidessa di rivelare questo strano "triangolo".

Secondo quanto appurato alla vittima sarebbe stato anche chiesto denaro per evitare la diffusione del filmato. Dopo il primo video la vittima sarebbe stata costretta ad ulteriori violenze sessuali, in particolare dal suo ex "fidanzato" che, sempre con la minaccia della diffusione del video, l'avrebbe obbligata a subire un rapporto completo, coinvolgendo anche il minorenne nonostante lei fosse assolutamente contraria.

Il racconto della vittima ha trovato riscontri in un video recuperato dai carabinieri con altri casi di violenza che la ventenne avrebbe subito nel corso del tempo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violentata dagli amici del fidanzato e ripresa in video per ricatto: ventenne fa arrestare quattro coetanei

Today è in caricamento