rotate-mobile
Giovedì, 18 Aprile 2024
Città Milano

Abusa di due donne in strada a pochi minuti di distanza

In manette un 25enne che ha colpito due volte in pochi minuti

Due raid praticamente identici contro due vittime incrociate in strada. Poi, i calci e i pugni contro i militari per cercare di guadagnarsi la fuga. Un uomo di 25 anni, cittadino del Mali irregolare in Italia e con numerosi precedenti, è stato arrestato sabato pomeriggio a Milano con le accuse di violenza sessuale continuata e resistenza a pubblico ufficiale dopo aver aggredito sessualmente due donne. 

Teatro dei suoi blitz è stata corso Buenos Aires, la strada che da Loreto conduce fino in Porta Venezia. L'allarme è scattato verso le 13.30, quando alcuni passanti hanno chiesto aiuto al 112 dopo aver visto che il 25enne stava pesantemente molestando una donna. Al loro arrivo sul posto, i carabinieri della Pmz della compagnia Milano Porta Monforte hanno trovato il maniaco che stava immobilizzando una 57enne, italiana, trattenendola con forza e continuando a toccarle il seno nonostante lei cercasse di opporsi. 

Alla vista degli uomini in divisa, il 25enne si è scagliato con violenza contro di loro, tanto che per fermarlo sono dovuti intervenire anche i militari del Radiomobile. Proprio mentre i carabinieri lo ammanettavano e identificavano, una seconda vittima - una 57enne romena - ha raccontato che pochi minuti prima, sempre in zona, anche lei era finita nel mirino dell'uomo. Identico il copione: il violentatore l'aveva sorpresa alle spalle, l'aveva bloccata e le aveva toccato il petto per poi fuggire. 

Entrambe le vittime, visitate sul posto da un'ambulanza del 118, sono poi state accompagnate in caserma, dove hanno formalizzato la loro denuncia. Per il 25enne, che ha precedenti per violanza privata, molestia, evasione, droga e che lo scorso 24 febbraio era stato colpito da un Daspo dalla zona della stazione, si sono invece aperte le porte di San Vittore. 

Nei giorni scorsi altre tre donne erano state aggredite sessualmente sotto la Madonnina. Giovedì mattina, una 26enne che era al parco Sempione era stata avvicinata da un uomo che aveva finto di regalarle una rosa per poi palpeggiarla. Bloccato dagli agenti, il maniaco - un 44enne con precedenti specifici - era stato denunciato a piede libero, ma poche ore dopo era tornato a colpire molestando una 40enne in zona Brera. E quella stessa notte una studentessa era stata palpeggiata in piazza Leo da due uomini - un 33enne e un 22enne -, che avevano anche aggredito un amico della vittima intervenuto in sua difesa. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abusa di due donne in strada a pochi minuti di distanza

Today è in caricamento