"Papà mi tocca, mi fa fare certe cose...": condannato per abusi sulla figlioletta di 6 anni

Lo ha stabilito la corte di appello, ribaltando la sentenza di assoluzione in primo grado

Foto di archivio

Nove anni e mezzo di reclusione per un padre accusato di violenza sessuale dalla figlia. E' la decisione della terza sezione della Corte d'appello di Palermo, con una sentenza che ha ribaltato l'assoluzione in primo grado per il genitore.

L'uomo, del quale non viene dato il nome per tutelare l'identità della vittima, ex impiegato in un negozio di casalinghi, avrebbe abusato della bambina e avrebbe maltrattato l'ex moglie. La denuncia risale all'agosto di quattro anni fa, scrive PalermoToday. La bimba che all'epoca aveva sei anni aveva confidato a un'amichetta: "Papà mi tocca, papà mi costringe a fare certe cose". La compagna, di poco più grande, la convinse a parlarne alla madre. Abusi che secondo quanto la bambina raccontò sarebbero andati avanti da quando aveva quattro anni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le parole della bambina

Le violenze secondo l'accusa risalirebbero al 2012, tutte consumate in casa della nonna e anche nella casa di famiglia. "Papà mi diceva che se raccontavo tutto la Madonna mi avrebbe punita e lui avrebbe ucciso la mamma. Allora stavo zitta", ha detto la piccola durante l'incidente probatorio davanti al giudice, qualche mese dopo la denuncia. Accuse che il padre ha sempre negato. La bambina e la donna, costituitesi parte civile, erano assistite dall'avvocato Brigida Alaimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Heather Parisi: "La seconda quarantena a Hong Kong? Ecco come stanno davvero le cose"

  • La testimonianza di Heather Parisi dalla Cina: "Oggi possiamo uscire, ma vietati tavoli al bar"

  • Coronavirus, l'appello disperato di Linda da Londra: "Ci lasciano morire soli a casa come animali"

  • Amedeo Minghi ricoverato: "Avervi accanto è importante" (VIDEO)

  • Coronavirus, Renga: "Nella mia Brescia una tragedia, i nonni non ci sono più"

  • Coronavirus, anziani restano senza acqua: la figlia chiama il 112 dalla Germania

Torna su
Today è in caricamento