rotate-mobile
Mercoledì, 24 Aprile 2024
Salerno

Adesca una ragazzina su Instagram e poi la violenta

Chiesto il processo per il finto fotografo. Al vaglio della procura ci sono diversi file pedopornografici sequestrati dopo l'arresto dell'uomo

La procura di Salerno ha chiesto il rinvio a giudizio per il finto fotografo 38enne di Eboli accusato di aver stuprato una ragazzina di 11 anni di Battipaglia. I capi d'accusa sono violenza sessuale, rapina e detenzione di materiale pedopornografico. Le parti offese sono la ragazzina e i suoi genitori che si costituiranno parte civile. Al vaglio della procura ci sono diversi file pedopornografici sequestrati dopo l'arresto dell'uomo.

Secondo le accuse, l'uomo avrebbe costretto ad un rapporto sessuale la minore, conosciuta attraverso Instagram dopo essersi spacciato per fotografo. I due si erano poi incontrati, con la promessa di realizzare un book fotografico gratis.

Nell'auto dell'uomo, poi, si sarebbe verificata la violenza, che risale allo scorso luglio. Il mezzo fu ripreso da alcune telecamere di sorveglianza, vagliate dalla polizia del commissariato battipagliese. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Adesca una ragazzina su Instagram e poi la violenta

Today è in caricamento