Giovedì, 5 Agosto 2021
Città Milano

Incidente sul cavalcavia, auto perde una ruota e uccide un motociclista

Vittorio Ramponi è stato trasportato in ospedale in codice rosso ed è morto poco dopo. Lascia due bambine piccole

Vittorio Ramponi è morto poco dopo l'arrivo in ospedale, nel primo pomeriggio di mercoledì. E' morto al Policlinico di Milano perché poco prima, sul Cavalcavia del Ghisallo, era stato colpito da una ruota persa da un'auto d'epoca - una Volkswagen 181 - guidata da un 35enne che viaggiava nella direzione opposta. Un incidente - una tragedia - difficile da accettare per la sua compagna, per i suoi due figli piccoli e per gli amici dell'uomo, un 39enne di Desio, impiegato in un'agenzia pubblicitaria.

Guidava la sua Triumph Speed Triple quando, alle 10.55, gli è arrivato addosso il pneumatico perso dalla Volkswagen che, naturalmente, è rimasta ferma sulla carreggiata opposta, oltre i New Jersey. Non ha potuto fare nulla per evitare l'impatto e ha sbattuto con violenza contro l'asfalto.

Era stato soccorso dai medici del 118 intervenuti con un'ambulanza e un'automedica. Le sue condizioni erano apparse fin da subito disperate. Era stato trasportato all'ospedale in codice rosso, lì è deceduto poco dopo.

Sul posto è intervenuta la polizia locale per fare i rilievi. Ora si dovrà capire se la "Pescaccia" - nome con cui è nota l'auto d'epoca - fosse regolare e a che velocità stesse guidando il 35enne, anche se l'auto è intestata al padre.

La notizia su MilanoToday

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidente sul cavalcavia, auto perde una ruota e uccide un motociclista

Today è in caricamento