rotate-mobile
Lunedì, 3 Ottobre 2022
Milano

Liquidazione di 270 mila euro all'ex assessore rinchiuso in carcere

Domenico Zambetti, ex assessore alla Casa della Regione Lombardia accusato di aver usufruito dei voti elettorali della 'ndrangheta, riceverà comunque il mega "tfr"

MILANO. Quasi 270mila euro, anche se si è in carcere. E' la liquidazione "monstre" per Domenico Zambetti, ex assessore alla Casa dell'era Formigoni al Pirellone per le sue tre legislature in Regione Lombardia, prima come consigliere poi come assessore. 

Il suo tfr, visti i tre mandati, ammonta a 268mila euro. Il caso è emerso da un'intercettazione tra il politico pidiellino e la compagna, dal carcere di Opera, dove l'uomo si trova per essere sospettato di aver usufruito di voti elettorali dalla 'ndrangheta: la donna gli fa sapere che "sono arrivati i soldi". 

Come nel caso degli ex direttori generali degli ospedali lombardi coinvolti nello scandalo tangenti (per loro, nonostante il carcere, buoneuscite da 40mila euro), dalla segreteria di Palazzo Lombardia fanno sapere che "non è possibile bloccare la pratica, pena pesanti ripercussioni legali". (da Milano Today)

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Liquidazione di 270 mila euro all'ex assessore rinchiuso in carcere

Today è in caricamento