Venerdì, 18 Giugno 2021
Pordenone

Il ragazzino che festeggia al bar il ritorno in zona gialla e va in coma etilico

È successo a Pordenone. La questura ha disposto la chiusura dell'esercizio per 25 giorni

Foto archivio Pixabay

Per festeggiare il ritorno della regione Friuli Venezia Giulia in "zona gialla", un gruppo di minorenni si è recato in un bar del centro di Pordenone consumando ingenti quantità di superalcolici. Un sedicenne è finito in coma etilico ed è stato tenuto per oltre 24 ore in osservazione in ospedale. Il bar, dopo questo episodio avvenuto domenica 6 dicembre, è stato sanzionato dalla questura con la chiusura dell'esercizio per 25 giorni. Al gestore del locale è stata anche comminata una multa di 400 euro.

Il ragazzino che festeggia al bar il ritorno in zona gialla e va in coma etilico a Pordenone

Il ragazzino è stramazzato a terra, privo di sensi in via Mazzini, a poca distanza dal bar. I sanitari intervenuti hanno accertato che si trattava di coma etilico. Il ragazzo si è ripreso dopo le cure in ospedale ed è stato dimesso il giorno successivo. Insieme ad altri quattro coetanei, il giovane si era recato nel bar per "festeggiare" il ritorno del Friuli Venezia Giulia in zona gialla. Secondo la ricostruzione della questura, i cinque si sono seduti allo stesso tavolo (quando la norma anti covid prevede che non possano essere più di quattro) e a loro sarebbe stata servita una bottiglia di gin, senza che venisse accertata la loro età.

Multa e chiusura per il bar

Un episodio analogo si sarebbe verificato la scorsa settimana sempre con lo stesso gruppo di minorenni: per questo il questore ha disposto una sospensione del locale per un periodo piuttosto lungo.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il ragazzino che festeggia al bar il ritorno in zona gialla e va in coma etilico

Today è in caricamento