rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Cronaca

Ora legale, sì o no? Via alla consultazione pubblica: come e dove votare

La Commissione europea ha avviato una consultazione pubblica sul mantenimento dell'ora legale. Tutti i cittadini dell'Unione sono invitati a esprimere il loro parere entro il 16 agosto

Ora legale, sì o no? La parola ai cittadini. 

Consultazione pubblica sull'ora legale

La Commissione europea ha avviato una consultazione pubblica sul mantenimento dell'ora legale. Tutti i cittadini dell'Unione sono invitati a esprimere il loro parere tramite un portale internet  dove si completa un questionario, anche in italiano, entro il 16 di agosto. L'iniziativa segue richieste in tal senso da parte del parlamento europeo e di cittadini di vari Paesi dell'Unione.

Nella consultazione "ci sono fondamentalmente due possibilità di scelta: se tenere il sistema attuale invariato, oppure abolirlo per tutta l'Ue, perché - ha spiegato il portavoce della commissione Enrico Brivio - non vogliamo una cosa a macchia di leopardo, non sarebbe buono il mercato unico". L'ora legale è la convenzione di spostare avanti di un'ora le lancette degli orologi di uno Stato per sfruttare meglio l'irradiazione del sole durante il periodo estivo.

"Folle spostare le lancette due volte all'anno"

“Se oggi dovessimo votare la proposta per introdurre l'ora legale, penso che non verrebbe votata perché la gente reputerebbe folle spostare le lancette dell'orologio due volte all'anno” diceva qualche mese fa a EuropaToday Heidi Hautala vicepresidente del Parlamento europeo in quota Verdi.

Una petizione in Finlandia ha chiesto e ottenuto che il governo abolisca il cambio delle lancette dell'orologio due volte l'anno. Ma l'abolizione non può essere confermata, Helsinki deve prima convincere il resto d'Europa, dato che una direttiva Ue del 2000 rende obbligatoria l'applicazione dell'ora legale in tutti gli Stati membri dell'Unione.

Perché abolire l'ora legale?

Oggi il costo dell'illuminazione è decisamente più basso rispetto a quando questa direttiva è stata adottata: "L'ora legale non svolge più alcun ruolo. Oggi abbiamo lampadine a 6 watt, all'epoca, 15 anni fa, erano 100. Ecco perché il risparmio energetico non è più una ragione. E nel frattempo abbiamo appreso quanto importante sia il ritmo circadiano per il corpo umano - dice Hautala - Il problema è più sentito nel Nord Europa perché d'inverno patiamo la carenza di luce. E questo pesa sul corpo. Ma spostare le lancette dell'orologio due volte all'anno non fa che aumentare il peso per il corpo e la mente. E' importante pero' capire che tutte le persone, ovunque si trovino, hanno un orologio interno e che questo non va disturbato. Ogni cambiamento pesa sul corpo e questo peso va minimizzato”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ora legale, sì o no? Via alla consultazione pubblica: come e dove votare

Today è in caricamento