Venerdì, 14 Maggio 2021
Pordenone

Non lo invitano alla festa di compleanno e lui accoltella la ex e l'amichetto: gravi due 19enni

Tragedia della gelosia in Friuli: è accusato di tentato omicidio, Samuele Da Re, un 20enne di Caneva. Nella notte ha colpito con un coltello Alessia Fadelli e Ludwig Bolzan, entrambi 19enni, mentre dormivano dopo una festa all'ex albergo Cjase de Gahja

BUDOIA (Pordenone) - "Ho fatto una stupidaggine". Così Samuele Da Re ha detto ai Carabinieri che lo hanno catturato mentre tentava di darsi alla fuga. Il 20enne, già noto alle forze dell'ordine aveva appena accoltellato l'ex fidanzata e il suo attuale compagno, due ragazzi di 19 anni. 

La coppia si era fermata a dormire, dopo una festa, all'ex albergo Cjase de Gahja quando l'aggressore ha buttato giù la porta della stanza e si è scagliato contro la ragazza, Alessia Fadelli di Fontanafredda, inferendole tre coltellate e poi ha rivolto il coltello contro il suo attuale ragazzo, Ludwig Bolzan, di Pordenone.

I due sono stati feriti, ma non sono in pericolo di vita. Come riportano i media locali la ragazza è stata raggiunta ben quattro volte dai fendenti sferrati con un coltello a serramanico, una prima al polso poi al torace e all'addome sfiorando fegato e polmoni. Bolzan invece, difendendosi con una sedia è riuscito a parare la coltellata restando ferito soltanto alla coscia. Entrambi sono stati soccorsi dal personale del 118 e ricoverati all'ospedale di Udine.

All'origine del gesto ci sarebbe la gelosia: Da Re era stato da poco lasciato e non aveva accettato la fine della storia. Approfittando della festa, avrebbe così pensato di 'vendicarsi'.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non lo invitano alla festa di compleanno e lui accoltella la ex e l'amichetto: gravi due 19enni

Today è in caricamento