Giovedì, 24 Giugno 2021
Omicidio Yara

Accusò Bossetti dell'omicidio di Yara, arrestato per rapina

In manette Loredano Busatta, ex compagno di cella di Massimo Bossetti. Riferì ai pm la presunta confessione del carpentiere di Mapello

I carabinieri di Verolanuova (Brescia) hanno arrestato sei persone accusate di aver messo a segno almeno 21 rapine nel nord Italia, tra Mantova, Brescia e Bergamo.

Si tratta di un gruppo di italiani del quale fa parte anche Loredano Busatta, l'ex compagno di cella di Massimo Bossetti che raccontò al pm Letizia Ruggeri la presunta confessione di Massimo Bossetti. 

Busatta avrebbe trascritto sul suo diario la conversazione avuta con l'uomo, che avrebbe confessato il delitto, ammettendo di avere un debole per le ragazzine e di aver ucciso Yara con l’aiuto di un complice.

"Le ho fatto cose… cose… ma non l’ho violentata! Quando siamo arrivati a Chignolo l’ho presa in spalla come un sacco di cemento… il mio complice mi faceva da palo", avrebbe detto Bossetti secondo quanto raccontato dal detenuto ai pm.

Busatta era tornato in libertà ma dopo qualche mese era stato nuovamente arrestato per essere scappato dalla comunità di recupero nella quale si trovava. All'uomo è stata quindi recapitata in carcere la nuova ordinanza di custodia cautelare per le rapine commesse tra la fine del 2011 e ottobre 2014.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accusò Bossetti dell'omicidio di Yara, arrestato per rapina

Today è in caricamento