Mercoledì, 17 Luglio 2024
Il caso / Torino

"Froci!": annuncia la morte del compagno, manifesto funebre imbrattato con scritte omofobe

L'episodio è avvenuto a Torre Pellice, in provincia di Torino, sul manifesto funebre di Adriano Canese, noto nelle radio private della zona. Sul tema, attraverso un post su Instagram, è intervenuto anche l'ex calciatore della Juventus Claudio Marchisio

A Torre Pellice, piccolo comune in provincia di Torino, il manifesto funebre di Adriano Canese, 76 anni, noto nella zona per il suo lavoro nelle radio locali, è stato imbrattato con scritte omofobe. Il foglietto bianco con la scritta sul manifesto è stato strappato poco dopo, ma il gesto ha comunque destato l'indignazione di molti. Attraverso le colonne de la Repubblica a parlare è Corrado Brun, che con Adriano ha vissuto 39 anni di amore (nel 2016 si erano anche uniti civilmente): "Un atto ignobile che non porta a nulla, dimostra la pochezza di chi l'ha fatto".

"Mi spiace che nel 2023 ci sia ancora qualcuno talmente ossessionato dall'omosessualità da prendersi la briga di insultare - continua Brun -. Negli ultimi anni il clima è cambiato in peggio, molti si sentono legittimati a dire e comportarsi come certi politici". Fa eco a queste parole Claudio Marchisio, ex calciatore della Juventus, attraverso il proprio profilo Instagram, dove si legge: "Questa mattina Torre Pellice, comune a pochi chilometri da Torino e che giovedi ospiterà la visita del presidente della Repubblica, si è svegliato con questo atto di inaudita violenza. Nel giorno del suo funerale i manifesti di Adriano Canese sono stati vergognosamente deturpati, un gesto inaccettabile che non può e non deve rimanere impunito. Se è vero che i social network hanno anche un potere positivo, allora è giusto prendere posizione con forza affinchè comportamenti come questi non vengano più tollerati. Il mio pensiero va a Corrado e alla famiglia di Adriano".

Continua a leggere su Today.it...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Froci!": annuncia la morte del compagno, manifesto funebre imbrattato con scritte omofobe
Today è in caricamento