rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Cronaca / Venezuela

Aereo sparito in Venezuela, la speranza in un sms: "Chiama ora, sono raggiungibile"

"Chiama ora. Sono raggiungibile": è il testo del messaggio partito in automatico dal cellulare di Guido Foresti, uno dei quattro italiani scomparsi in Venezuela a bordo di un aereo da turismo. Proseguono intanto le ricerche del velivolo a Los Roques

VENEZUELA - La speranza di amici e familiari dei quattro italiani scomparsi in Venezuela a bordo di un aereo da turismo si affida a un messaggio partito in automatico dal cellulare di Guido Foresti, uno dei dispersi. "Chiama ora. Sono raggiungibile": è questo l'unico segno di vita da quel telefonino dopo l'orario della scomparsa dell'aereo.

L'sms è arrivato sul cellulare del figlio dell'imprenditore bresciano. Può essere tanto, può essere poco. Purtroppo lo stesso accadde cinque anni fa quando scomparirono otto italiani, insieme all'aereo che li trasportava a Los Roques.

LE RICERCHE - Le ricerche sull'aereo scomparso in Venezuela con i quattro italiani a bordo (sei passeggeri in tutto, tra questi Vittorio Missoni e la moglie), puntano ora verso un'area più a ovest di Los Roques. Lo affermano i tecnici che stanno cercando il velivolo sia all'esterno dell'arcipelago sia nelle acque interne. "Le correnti si spostano da est a ovest e nel caso in cui ci fosse qualche oggetto è probabile che emerga in quella direzione", hanno precisato gli esperti.

"AEREI VECCHI" - La flotta che serve quelle zone da anni lascia perplessi. Un turista italiano descrive, infatti, lo scalo di Los Roques come "molto piccolo" con una torre di controllo "approssimativa", trasportata nell'isola in occasione di una visita di Hugo Chavez negli anni scorsi. Anche la compagnia aerea del volo scomparso è piccola e - riferisce il nostro connazionale a TgCom24 - funziona come una compagnia di charter, anche se effettua prevalentemente voli privati. Gli aerei che effettuato la rotta Caracas-Los Roques "sono vecchi, degli anni Settanta.

Ancora misteri sulle cause dell'accaduto. "In Venezuela la benzina costa meno dell'acqua ma spesso non è pulita e quindi questo può causare problemi ai motori di barche e non solo - afferma il turista -. Non voglio dire che questo è il motivo della scomparsa. C'è qualcuno che dice che hanno trovato una macchia d'olio, ma sono tutte voci e non si sa cosa sia vero o meno".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aereo sparito in Venezuela, la speranza in un sms: "Chiama ora, sono raggiungibile"

Today è in caricamento