rotate-mobile
Giovedì, 9 Febbraio 2023
Novara

Rissa tra genitori al derby dei pulcini: "Mi urlavano 'negra, torna al tuo paese'"

A denunciare la vicenda la mamma e il papà di un baby calciatore del Toro, al termine della partita con la Juventus

È finita in rissa il derby Torino-Juventus categoria Pulcini. A venire alle mani non sono stati i baby calciatori che si sono affrontati sul campo di Borgomanero (Novara), bensì i loro genitori. Proprio il papà e la mamma di un piccolo giocatore del Toro hanno raccontato la vicenda, sostenendo di essere rimasti vittime di una vera e propria aggressione a sfondo razziale: la coppia ha infatti rivelato la storia in un lunga lettera al Toronews.it, che l'ha poi pubblicata cifrando i nomi delle persone coinvolte. 

I fatti si sono svolti domenica 8 novembre, presso il campo di calcio della ASD Accademia Borgomanero, per il torneo di calcio giovanile Junior Cup, categoria esordienti 2004.

"Ancor prima della finale fra le due squadre, il soggetto S.B inizia ad avvicinarsi sfottendo alcune mamme del Torino e più precisamente T.E, D.M, K.G. e me per il precedente derby perso dal Torino 4-0 e sbeffeggiando un bambino di colore della nostra squadra", racconta la mamma. L'uomo, pur invitato a smettere, "continua insistentemente fin all'inizio della partita e durante la partita a insistere a sfottere, a far pesanti battute sull'età del nostro bambino di colore". Al termine della partita, mentre tutti i genitori si dirigono verso il bar, S.B. inizia discutere con la signora T.E e con la mamma della lettera, che gli risponde "per le rime". Interviene anche il marito della signora, mettendosi tra la moglie e S.B..

"Intervengono altri genitori e dopo un po’ di strattoni e urla la situazione si placa tra gli uomini, mentre due/tre mamme juventine vengono verso di me e inveendo tentano di colpirmi con una borsa verde che riesco a strappargli dalle mani. A quel punto la parente di C.R. mi tira per i capelli ma poi si allontanano velocemente portate via dai loro mariti. Nel frattempo il S.B. era stato allontanato dagli altri genitori juventini".

Ma una volta fuori dal bar, gli insulti continuano. "Vaffanculo negra di m... extracomunitaria torna nel tuo paese", "Negra, torna al tuo paese", sono gli insulti che la signora della lettera scrive di aver ricevuto una volta fuori dal locale, dove si ritrovano ancora una volta i parenti dei bambini coinvolti. La discussione degenera allora in rissa, come si legge nella lettera, con S.B. e un altro uomo.

"Il Sig. T. nel tentativo di evitare situazioni spiacevoli fa cadere per sbaglio mio marito e a quel punto L.V. e S.B. cominciano a prenderlo a calci colpendolo in faccia e sul corpo, mi butto in mezzo nel tentativo di staccarli ma a mia volta cado e vengo anch’io colpita a calci sulla testa e su tutto il corpo", racconta la signora. Gli aggressori vengono portati via, mentre marito e moglie, "sanguinanti e doloranti", chiamano l'ambulanza e vengono portati al pronto soccorso, dove vengono medicati. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rissa tra genitori al derby dei pulcini: "Mi urlavano 'negra, torna al tuo paese'"

Today è in caricamento