rotate-mobile
Venerdì, 27 Gennaio 2023
Cronaca Messina

Agguato ad Antoci: arrivano 14 avvisi di garanzia per tentato omicidio

La Direzione distrettuale di Messina ha disposto i provvedimenti per l'attentato avvenuto ai danni del presidente del Parco dei Nebrodi nella notte tra il 17 e il 18 maggio del 2016

Sarebbero 14 gli avvisi di garanzia emessi dalla Direzione distrettuale di Messina per il fallito attentato a Giuseppe Antoci, che il 18 maggio del 2016 scampò ad una raffica di mitragliate nel Bosco della Miraglia, nel messinese. Il provvedimento nei confronti degli indagati prevede un prelievo di campioni di Dna da confrontare con le tracce ritrovate su diversi mozziconi di sigaretta rinvenuti sul luogo dell'attentato. 

“Dai giornali apprendo che sono stati emessi diversi avvisi di garanzia – ha commentato il Presidente del Parco dei Nebrodi - Ho sempre avuto grande fiducia nei magistrati e nelle forze dell’ordine che indagano con costanza e tenacia e avevo ragione". Il reato ipotizzato è quello di tentato omicidio.

Antoci ricorda con terrore quella notte in cui ha potuto guardare la morte dritta negli occhi: “Non sarò mai più lo stesso, la mia vita è cambiata, così come i miei sogni e le mie paure.  Ma quando vedo i risultati che stiamo ottenendo nella lotta alla mafia attraverso il Protocollo di Legalità, mi sento più sereno e vedo le nuvole diradarsi nel cielo”. Un po' come sta succedendo nelle indagini. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agguato ad Antoci: arrivano 14 avvisi di garanzia per tentato omicidio

Today è in caricamento