rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Cronaca Trento

Insulti razzisti e minacce di morte alla pastora etiope che alleva capre in Trentino

La donna anni fa ha recuperato un terreno abbandonato per allevarvi capre e produrre formaggio

Agitu Ideo Gudeta è un'imprenditrice etiope che vive in Trentino, arrivata in Italia otto anni fa in fuga dal suo Paese, che ha messo su un'azienda agricola biologica dove alleva capre per la produzione di formaggio recuperando un terreno abbandonato. Una storia di integrazione e successo, la sua, che era uscita dai confini regionali per finire sulla stampa nazionale. 

La donna, definita anche la "Regina delle capre felici", ha denunciato però di essere stata oggetto di pesanti minacce e aggressioni da parte di un vicino. "Brutta negra, te ne devi andare", sono le frasi che Agitu si è sentita rivolgere. Le stesse minacce razziste sono arrivate anche al suo collaboratore, un ragazzo nero che lavora con lei nel caseificio che ha ricavato nella vecchia scuola di Frassilongo, in val dei Mocheni. La donna ha poi riferito di essere stata spinta a terra, bloccata con il bastone da pastore, insultata e minacciata di morte, insultata per il colore della pelle. 

La battaglia di Agitu dall'Etiopia al Trentino

La sua testimonianza è andata in onda al telegiornale di Rai3, dove si vedono anche pochi secondi della seconda aggressione, filmati con il cellulare. A rendere ancora più inquietante la situazione ci sarebbe anche una capra ritrovata morta, con lacerazioni che fanno pensare ad un coltello. Indagano le forze dell'ordine, mentre la presidenza del Consiglio della Provincia autonoma di Trento, "davanti al reiterarsi di atti ascrivibili al peggiore razzismo ed alla xenofobia più brutale" ha rilasciato un comunicato per "sentimenti di sincera vicinanza e di convinta solidarietà alla signora Agitu Ideo, fatta oggetto di volgari minacce e di inaccettabili violenze, auspicando al contempo la ferma reazione degli Organi di Sicurezza".

La notizia su TrentoToday

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Insulti razzisti e minacce di morte alla pastora etiope che alleva capre in Trentino

Today è in caricamento