rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
albania / Albania

Albania, ragazza italiana uccisa dal suocero a colpi di kalashnikov

La vittima, Giulia Baldassarri, era originaria di Macerata. Aveva deciso di andare a vivere nel paese natale del marito. Ma il padre di lui non voleva

ALBANIA. Una giovane italiana di 24 anni, Giulia Baldassari, originaria di Macerata è stata uccisa a colpi di kalashnikov insieme al marito albanese nella città di Elbasan, a circa 50 chilometri ad est di Tirana.

A sparare contro la ragazza e suo marito Sokol, nella loro abitazione, è stato il suocero di lei, Engjell Ucaj. Baldassarri insieme al marito albanese avevano deciso da mesi di vivere in Albania, ma la sua presenza in casa non sarebbe stata gradita al suocero.

Secondo le testimonianze dei vicini di casa, Engjell Ucaj avrebbe più volte offeso la nuora, e questo avrebbe provocato tensioni con il figlio che lo avrebbe persino maltrattato. E pare sia stato proprio nel contesto di questi continui litigi, che ieri sera Engjell Ucaj ha preso l'arma che teneva nascosta in casa ed ha sparato ai due giovani.

Ucaj si è  poi costituito alla polizia dove, secondo i media albanesi, avrebbe dichiarato di aver agito in un momento d'ira e di essersi pentito del crimine commesso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Albania, ragazza italiana uccisa dal suocero a colpi di kalashnikov

Today è in caricamento