rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Cronaca

Scomparsa Ylenia Carrisi, dopo 20 anni Albano chiede la dichiarazione di morte

Non esiste più alcuna speranza che sia in vita e Albano ne richiede al Tribunale di Brindisi la dichiarazione di morte presunta

Sono passati quasi 20 anni dalla tragica scomparsa della figlia primogenita di Al Bano e Romina Power, Ylenia, sparita misteriosamente nel nulla il 31 dicembre 1994 a New Orleans, negli Stati Uniti.

Tante furono le ipotesi e le strade percorse dagli investigatori, tutte senza alcuno sbocco, e l'unica testimonianza attendibile resta forse quella del guardiano dell'Acquario Comunale di New Orleans, che sostenne di aver visto una donna - somigliante a Ylenia - buttarsi nel fiume Mississippi. Tuttavia, nessun corpo fu mai ritrovato.

Da allora, diverse sono state le presunte segnalazioni della presenza di Ylenia nell'una o nell'altra parte del mondo, segnalazioni inattendibili e a volte frutto di veri e propri atti di sciacallaggio.

Dopo tanti anni di spasmodiche ricerche e di snervanti attese, il celebre cantante ha infine deciso - immaginiamo con quale strazio nell'animo -  di richiedere al tribunale di Brindisi la dichiarazione di morte della figlia.

Sulla Gazzetta del Mezzogiorno compare infatti la notizia che Il tribunale, con provvedimento del 9 novembre 2012, ha ordinato ufficialmente la pubblicazione di morte presunta di Ylenia Carrisi, che avrebbe oggi 43 anni.

L'ordinanza del tribunale di Brindisi sancisce il triste epilogo di tutta la vicenda: non ci sentiamo di aggiungere alcun commento, perchè non esistono parole che possano alleviare il dramma che tuttora stanno vivendo Albano Carrisi e Romina Power, e naturalmente gli altri figli della coppia: Yari, Christel e Romina Jr.

Nella foto Albano e Ylenia Carrisi

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scomparsa Ylenia Carrisi, dopo 20 anni Albano chiede la dichiarazione di morte

Today è in caricamento