Lunedì, 8 Marzo 2021
Torino

Barbara Gargano voleva una nuova vita, per questo Alberto Accastello l'ha uccisa

Alla base della strage di Carignano la volontà della donna di lasciare la casa in cui viveva con il marito per vivere una storia con un nuovo compagno conosciuto sul lavoro. Poche settimane prima aveva chiesto il divorzio

Foto da: Ansa

Ieri abbiamo raccontato la storia di Alberto Accastello, l'operaio che ha ucciso la moglie Barbara Gargano e ai due figli gemelli di due anni in una villetta privata di Frazione Ceretto 76E a Carignano nel torinese, mentre dormivano, e al cane, per poi uccidersi con un colpo alla testa. La moglie è morta in casa, mentre uno dei due piccoli, Alessandro, è deceduto dopo che è stato trasportato all'ospedale Regina Margherita di Torino. L'altra bimba, Aurora, è ricoverata in gravissime condizioni. 

Barbara Gargano voleva una nuova vita, per questo Alberto Accastello l'ha uccisa

Alberto Accastello faceva l'operaio alla CerealCeretto, una ditta locale di sementi e mangimi: prima di sparare ha telefonato al fratello marco, che abita a Racconingi. Dopo aver chiuso la telefonata alle 5 di mattino, ha preso una pistola calibro 22 regolarmente registrata e ha fatto fuoco su tutta la sua famiglia.  Gli spari hanno svegliato i vicini che hanno chiamato il 112, come poco prima aveva fatto il fratello Marco. I carabinieri hanno dovuto sfondare la porta per entrare. Barbara Gargano, che lavorava in un centro commerciale di Moncalieri (Torino) come impiegata, è stata trovata riversa per terra, già morta, mentre il marito è deceduto poco dopo l'arrivo dei sanitari. I due piccoli, ancora nei loro lettini, sono stati immediatamente soccorsi e trasportati nell'ospedale Regina Margherita nel capoluogo piemontese.

Non ci sarebbero problemi economici dietro la strage familiare avvenuta stamattina all'alba a Carignano, piccolo centro alle porte di Torino. Alla base della tragedia, costata la vita anche al figlio di 2 anni della coppia e al cane di famiglia (la sorella gemella del bimbo è ricoverata in gravi condizioni a Torino) ci sarebbero, invece, i continui litigi tra la coppia, che negli ultimi tempi erano diventati più frequenti. E questo perché lei voleva farsi una nuova vita lasciando quella villetta per andare a vivere con un nuovo compagno che aveva conosciuto sul lavoro. La Stampa racconta oggi gli ultimi giorni della coppia:

Si sentiva sola, poco capita ed aiutata, trascurata da Alberto. «Non andiamo mai da nessuna parte». Poche settimane fa ha svelato al marito la decisione di andarsene, di chiedere la separazione. Ad Alberto è caduto il mondo addosso.

Le ha chiesto un’altra possibilità, promettendole di cambiare, di essere più presente. Ma lei aveva già scelto: non era la prima volta che lo avvertiva. Chi la conosce, racconta come in questi ultimi giorni la vedeva più convinta che mai a voltare pagine della sua vita. Nessuno si aspettava che quell’uomo mite, dedito alla famiglia, reagisse così.

La strage familiare di Carignano

L'uomo ha ucciso anche il cane Cicco, a cui la donna era affezionatissima. Dei problemi in casa Accastello ne aveva parlato anche con i colleghi, nell'azienda in cui lavorava da vent'anni e in cui era considerato come un figlio dall'imprenditore Giancarlo Cerutti, che lo ricorda come "un ragazzo d'oro, un gran lavoratore che ogni imprenditore vorrebbe avere. Da un po' di tempo era depresso - racconta Cerutti all'Ansa - aveva i suoi problemi, come li abbiamo tutti però". Quello di Carignano è solo l'ultimo di una serie di omicidi avvenuti nel 2020 in Piemonte tra le mura domestiche o comunque in ambiti familiari: ben undici dall'inizio dell'anno.

Federico B. di Moncalieri, il vigilante antincendio nuovo compagno di Barbara, ha parlato con La stampa del suo rapporto con la donna: "La nostra relazione andava avanti da qualche mese e lei di recente si è rivolta ad un avvocato per concordare la separazione. Si lamentava di essere trascurata dal marito, che pensava soltanto a lavorare non portava fuori lei e i bambini". Si sono conosciuti sul posto di lavoro, al centro commerciale di via Vittime di Bologna, a Moncalieri, dove la donna lavorava da anni come impiegata amministrativa del consorzio che gestisce la galleria di negozi.

Alberto Accastello: chi è l'operaio che ha sparato a moglie e figli e poi si è ucciso

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Barbara Gargano voleva una nuova vita, per questo Alberto Accastello l'ha uccisa

Today è in caricamento