rotate-mobile
Martedì, 23 Aprile 2024
Il delitto / Genova

Alice Scagni uccisa con 17 coltellate: "Nessuno sconto di pena per il fratello Alberto"

Il 42enne in tribunale per l'udienza preliminare, può chiedere il rito abbreviato e non si esclude un nuovo studio sulle sue condizioni mentali

Decimo piano, ore 9.19: il killer torna in tribunale. Alberto Scagni, il 42enne che lo scorso 1° maggio ha ucciso la sorella Alice sotto casa è presente all'udienza preliminare. Assistono al dibattimento anche i genitori dell'assassino e della vittima, Antonella Zarri e Graziano Scagni. Il giudice Matteo Buffoni Il giudice ha respinto la richiesta della difesa di Alberto Scagni di accedere al rito abbreviato, che prevede uno sconto di un terzo della pena teorica in caso di condanna.

Non solo, quando Alberto Scagni sarà rinviato a giudizio, il tribunale potrebbe disporre una nuova perizia psichiatrica, dopo quella svolta durante l'incidente probatorio che ha descritto Alberto seminfermo ma "capace di stare in giudizio". In base al nuovo studio sulle sue condizioni mentali, potrebbe rimanere in carcere oppure essere destinato a una Rems (Residenza per l'esecuzione delle misure di sicurezza).

Prorogate di sei mesi, invece, le indagini sulle presunte omissioni di polizia e salute mentale e morte come conseguenza di altro reato, prima della tragedia. Risultano indagati due agenti della sala operativa della questura, che avrebbero sottovalutato la telefonata d'allarme fatta dal padre a poche ore dal delitto, e un medico. La mattina del 1° maggio 2022, Alberto aveva chiamato il padre Graziano minacciandolo di morte se non gli avesse accreditato dei soldi sul conto. Passano poche ore e Alberto richiama dicendo: "Se non mi dai i soldi lo sai dove finiscono questa sera Alice e Gianluca?", rispettivamente la sorella e il cognato. A quel punto Graziano chiama il 112 e parla con la questura ma gli operatori rispondono di chiudersi in casa e richiamare nel caso Alberto si presentasse. Alberto, però, va a Quinto, sotto casa di Alice con un coltello nascosto in un sacchetto, aspetta ore davanti al portone e quando lei scende per portare il cane la strazia con 17 coltellate.

Continua a leggere su Today.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alice Scagni uccisa con 17 coltellate: "Nessuno sconto di pena per il fratello Alberto"

Today è in caricamento