Lunedì, 12 Aprile 2021
Salerno

Muore a 13 anni in ospedale, per i sanitari era una semplice allergia: sette indagati

A Natale le condizioni di Alessandro, cui era stata inizialmente diagnosticata una semplice allergia, erano peggiorate

SALERNO - Salgono a sette gli indagati per la morte del piccolo Alessandro, il ragazzino di appena 13 anni morto il 27 dicembre all’ospedale “Ruggi d’Aragona” di Salerno.

A Natale le condizioni di Alessandro, cui era stata inizialmente diagnosticata una semplice allergia, erano peggiorate ed è stato soccorso dai sanitari del 118: a seguito degli esami, è emerso che il ragazzino aveva un livello di glicemia altissimo.

Martedì, dopo le cure del caso, i valori sembravano migliorati, ma purtroppo sarebbero subentrati anche problemi di natura cardiaca. Improvvisamente il suo cuore ha smesso di battere. Oggi si terranno i funerali nella chiesa di Capriglia.

Le indagini

Come riporta Salerno Today nel mirino della Procura di Salerno sono finiti oltre ai cinque medici dei reparto di Pediatria e Rianimazione, anche altre due persone. Si tratterebbe – riporta Repubbica – del pediatra di base della famiglia del bambino e di una dottoressa del 118. Tutti sarebbero accusati di omicidio colposo. Intanto nel pomeriggio, presso l’obitorio del nosocomio di via San Leonardo, è stata effettuata l’autopsia sul corpo del 13ennealla presenza del medico legale Pietro Tarsitano e del primario di pediatria dell’ospedale “Santobono di Napoli”, Antonio Correra (consulenti della Procura) e dei medici legali Luigi MastrangeloGiuseppe Raimo (consulenti della difesa) e Marianna Longo (consulente della parte offesa). Al momento sembra che non siano emersi dettagli rilevanti.

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Muore a 13 anni in ospedale, per i sanitari era una semplice allergia: sette indagati

Today è in caricamento