Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca Ancona

Paralizzato dopo la caduta da un castello, Alessio è tornato in Italia: "Un sogno che si avvera"

Alessio Rocchetti, 24 anni, precipitò dal castello di Alicante nell'estate 2018: dopo sedici mesi la famiglia ha potuto organizzare il viaggio di rientro in aereo grazie ad una raccolta fondi sul web

Alessio Rocchetti e le zie Daniela e Raffaella

"E' un sogno che si avvera, ora potremo andare a trovarlo più spesso e parlare più facilmente con i medici", sospirano la mamma Alessandra e le zie Daniela e Raffaella. Alessio Rocchetti è tornato in Italia, con un volo dalla Spagna a Perugia. Il 24enne anconetano era precipitato in un dirupo dal castello di Santa Barbara ad Alicante in Spagna, il 13 luglio 2018: da allora è costretto a letto, in stato vegetativo, a seguito del gravissimo trauma cerebrale riportato nella caduta. All’ospedale di Sant Vicente del Raspeig - comune spagnolo situato nella comunità autonoma Valenciana - è stato sottoposto a vari interventi chirurgici. E’ uscito dal coma, si è risvegliato, ma lo stato vegetativo persiste. 

Alessio Rocchetti è tornato in Italia: la sua storia

Ora, in Italia, è in una struttura specializzata - il Centro residenziale Santo Stefano di Foligno - che gli garantirà tutta l'assistenza di cui ha bisogno. Anche se le speranze di miglioramento sono poche, il desiderio della famiglia è stato sempre quello di "riportarlo a casa per stargli vicino". Per questo è stata lanciata una raccolta fondi attraverso la piattaforma Gofundme. La gara di solidarietà ha permesso di raccogliere circa 15mila euro che sono serviti a pagare il costoso viaggio di rientro in Italia in aereo, effettuato domenica dall’aeroporto di Alicante a quello di Perugia.

Alessio Rocchetti era partito per la Germania per fare un’esperienza di lavoro come aiuto cuoco: nell’estate 2018 si era regalato una vacanza in Spagna con colleghi e amici, poi rivelatasi tragica perché fu ritrovato in gravissime condizioni ai piedi del castello di Santa Barbara. La polizia spagnola ha archiviato il caso, che resta avvolto dal mistero, parlando di una caduta accidentale nel burrone, per oltre venti metri, a causa di un momento di distrazione mentre il giovane si scattava un selfie, ipotesi fermamente respinta dalla famiglia, anche perché il cellulare gli è stato trovato in tasca.

L'aereo che ha riportato a casa Alessio Rocchetti-2-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Paralizzato dopo la caduta da un castello, Alessio è tornato in Italia: "Un sogno che si avvera"

Today è in caricamento