rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
La sentenza

Molestie sessuali a giovani calciatori, allenatore condannato a dieci anni

La sentenza è arrivata nella mattinata di oggi 2 marzo. L'accusa aveva chiesto nove anni. Interdizione dai pubblici uffici, condanna al risarcimento danni

Dieci anni di carcere. È questa la sentenza di primo grado emessa dal giudice Antoni del tribunale di Trieste, nei confronti di un allenatore che, all'epoca dei fatti contestati, guidava una squadra del San Luigi. La decisione è arrivata nella mattinata di oggi 2 marzo. L'allenatore è stato condannato per le molestie sessuali ai danni dei giovani calciatori della società triestina. La vicenda era venuta a galla due anni fa, quando l'uomo era stato arrestato dagli uomini della Squadra mobile della questura giuliana, coordinata nelle indagini dal pubblico ministero Lucia Baldovin. 

Secondo quanto ricostruito dalle indagini, l'uomo (allenatore da circa trent'anni nel panorama calcistico locale), si sarebbe reso protagonista di episodi a sfondo sessuale nei confronti dei ragazzini.

Alla lettura della sentenza erano presenti numerosi genitori. Palpabile la soddisfazione alla lettura della sentenza. "Non sarà mai abbastanza" questo uno dei commenti raccolti a margine. Il coinvolgimento di minorenni e il caso di violenze sessuali impone il massimo riserbo sull'identità delle vittime. L'accusa aveva chiesto nove anni. L'allenatore è stato condannato anche alle spese legali. Condanna anche all'interdizione perpetua dai pubblici uffici e al risarcimento danni delle parti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Molestie sessuali a giovani calciatori, allenatore condannato a dieci anni

Today è in caricamento