rotate-mobile
Mercoledì, 8 Febbraio 2023
Cronaca Roma

Allerta a Roma per il 25 marzo, controlli rafforzati: "Meglio chiudere i negozi"

Il livello di attenzione nel nostro Paese resta alto. Innalzate le misure di sicurezza anche in vista delle celebrazioni dei Trattati di Roma. Dopo l'attacco di Londra, si è riunito il Comitato di analisi strategica antiterrorismo, ma i negozianti della capitale hanno paura e optano per la chiusura

Manifestazioni in centro città, due zone off limits, l'arrivo dei capi di Stato da tutta Europa e l'allerta terrorismo che, soprattutto dopo l'attentato di ieri a Londra, si fa più alta. Sale la tensione a Roma in vista di sabato 25 marzo, quando si celebrerà il sessantesimo anniversario della stipula dei trattati che hanno dato vita all'Unione Europea.

RISCHI E PERICOLI - Oggi si è riunito il Comitato di analisi strategica antiterrorismo. E il ministro Marco Minniti, al termine dell'incontro con le forze di polizia e le agenzie di intelligence, ha ribadito che "occorre rafforzare ulteriormente i controlli nelle aree di maggiore afflusso di persone, anche in vista delle celebrazioni dei Trattati di Roma di sabato. Particolare attenzione - ha aggiunto - va riservata verso i luoghi che registrano un notevole afflusso di visitatori".

Nel corso della riunione presieduta da Minniti è stato deciso di tenere alto il livello di attenzione, intensificando le misure di vigilanza e di sicurezza a protezione degli obiettivi ritenuti più a rischio. "Tutte le forze di polizia e la rete dei servizi di intelligence saranno impegnati senza sosta sul fronte antiterrorismo per individuare ogni fonte di possibile rischio e pericolo", assicurano dal Viminale.

Allerta terrorismo, operazione "strade sicure" (Ansa)

Come riporta RomaToday, per il summit europeo a sessant'anni dai Trattati di Roma, i negozianti del centro storico della capitale si dividono tra il timore di scontri e incidenti e la consapevolezza che tanto "non ci saranno clienti". Molti commercianti delle zone "calde" optano dunque per la chiusura. In totale sono 50mila le persone attese per tutte le manifestazioni in programma, più di tremila gli agenti sul campo. 

ALLERTA TRA I NEGOZIANTI: SERRANDE ABBASSATE

Testaccio-2-7-2

ZONA BLU E ZONA VERDE - Ci sarà una zona blu, una sorta di “eurozone” in omaggio ai colori della bandiera europea. Include tutta piazza Venezia, Piazza dell’Ara Coeli, Piazza San Marco, via Petroselli fino a via delle Tre Pile  e si chiude attraverso i Fori Imperiali e piazza Madonna di Loreto. Quest’area, sarà presidiata sin dalle prime ore del 24 marzo, mentre, dalle ore 24 dello stesso giorno scatteranno le chiusure al traffico veicolare e pedonale per le bonifiche che avverranno nella notte che precede il vertice. La zona blu è servita da 21 varchi di accesso.

Manifestazioni, divieti e strade chiuse: le info

C'è poi una zona cuscinetto dove non sono consentite manifestazioni. E' la cosiddetta zona verde e comprende via 4 Novembre, largo Magnanapoli, via Nazionale, costeggia piazza delle Repubblica e ridiscende fino a via del Corso lungo tutta via del Tritone. L’area, operativa dalle ore 7 del 24 marzo, non sarà interessata da interdizione al traffico veicolare, ma in ciascuno dei 18 varchi di accesso è previsto un presidio di polizia con funzioni di controllo ed identificazione di personaggi di interesse. Nessuna manifestazione è consentita nell’area verde.

COSA SI FESTEGGIA IL 25 MARZO 2017: CLICCA SU CONTINUA

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allerta a Roma per il 25 marzo, controlli rafforzati: "Meglio chiudere i negozi"

Today è in caricamento