rotate-mobile
Domenica, 25 Febbraio 2024
Ore di tensione

Allarme terrorismo nei cieli italiani: cos'è successo giovedì sera

Un Boeing 777 di Emirates, decollato ad Atene e diretto a New York, è stato costretto a tornare in Grecia mentre si trovava sopra la Sardegna a causa di un passeggero sospetto: alla fine si è rivelato un falso allarme

Una doppia allerta (rivelatasi infine falsa) è scattata giovedì sera all'aeroporto internazionale di Atene "Eleftherios Venizelos" per due voli, operati dalla compagnia degli Emirati Arabi Uniti Emirates, verso New York e Dubai, dopo che gli Stati Uniti hanno avvertito della presenza di un passeggero potenzialmente "sospetto". Si è attivata l'unità antiterrorismo. Secondo il quotidiano Ekhatimerini è stata un’informativa dell’intelligence statunitense a dare il là a una serata ad alta tensione. 

Un Boeing 777 di Emirates, decollato ad Atene e diretto a New York, è stato costretto a tornare in Grecia quando si trovava sopra la Sardegna. A bordo c'erano 246 persone (228 passeggeri e 18 membri dell’equipaggio). A far scattare l'allerta, lanciata dalle autorità elleniche, era stata la segnalazione di una presunta persona sospetta a bordo, sulla quale non sono stati forniti altri dettagli. Dopo i controlli effettuati su tutti i passeggeri, le forze dell'ordine hanno accertato che si è trattato di un falso allarme. A seguito dell'allerta l'altro volo attenzionato, quello per Dubai, è stato bloccato prima del decollo. Sia l'aereo sia i suoi passeggeri sono stati sottoposti a rigorosi controlli di sicurezza. Anche qui non è stato identificato nulla di sospetto.

La rotta nell'immagine da FlightRadar24

Il volo EK209 stava sorvolando l'Italia quando è scattata l'allerta

Il volo EK209 per New York era già partito da circa un'ora quando gli è stato ordinato di tornare nella capitale greca per sottoporsi ai controlli di sicurezza: stava sorvolando l'Italia quando è scattata l'allerta. All'aereo è stato ordinato di volare esclusivamente sul mare ed è stato scortato da due caccia F-16 della Hellenic Air Force.  Arrivato all'altezza del nord Sardegna, ha virato all'improvviso cambiando rotta e dirigendosi verso la Gallura per poi far ritorno verso la Grecia, passando sulla rotta sopra la Calabria. A tutti i responsabili degli impianti radar italiani è stato inviato un Notice to Airman con allerta "hijacking", tecnicamente l'avviso di allarme per un possibile dirottamento a bordo.

Un tweet di una passeggera che era a bordo

La segnalazione relativa al Boeing 777 della Emirates diretto a New York è arrivata alle autorità italiane direttamente dai colleghi greci. L'Italia ha segnalato l'allerta alla vicina Francia, che ha, a sua volta, chiuso lo spazio aereo. Così il volo Emirates, dopo aver effettuato alcuni giri sul nord della Sardegna, ha invertito la rotta. Per tutto il tempo che è rimasto nello spazio aereo italiano, il velivolo è stato monitorato e i piloti non hanno chiesto alle autorità italiane di poter atterrare. Falso allarme, ma sono state ore di preoccupazione. Le immagini pubblicate sui social dai passeggeri a bordo mostrano che sull'aereo non è accaduto nulla di strano, e chi era sul volo ha poi avuto il quadro completo della situazione solo dopo lo sbarco.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allarme terrorismo nei cieli italiani: cos'è successo giovedì sera

Today è in caricamento