rotate-mobile
Mercoledì, 12 Giugno 2024
Emergenza maltempo

Il Gargano affoga, città cancellate dall'acqua: un morto e due bimbi dispersi

Ancora maltempo sul Gargano. Ritrovato morto il giovane scomparso mercoledì sera. Situazioni critiche a Vieste e Peschici, completamente sommerse dal fango. Camper e roulotte in mare. Persone in fuga sui tetti, quattrocento evacuati

FOGGIA - Ponti crollati, persone sui tetti, strade cancellate dal fango, un morto e altri dispersi. E' ancora emergenza maltempo in Puglia, con le piogge che non lasciano respirare il Gargano. Da ieri sera le nuvole nere hanno preso di mira la zona costiera, abbandonando l'entroterra già flagellato nei giorni scorsi, e il risultato è stato tragico. 

Nella zona di Peschici, un bungalow è stato spazzato via dalle acque dei fiumi esondati. All'appello mancherebbero sei persone, tra cui due bimbi stranieri di sette e undici anni, finiti con il loro camper in mare. Finite le speranze, invece, per l'allevatore 24enne di Vico del Gargano, nel Foggiano, scomparso mercoledì sera e trovato morto oggi. Smentita, dalla stessa procura che aveva diffuso la notizia, la morte di un uomo settantenne la cui auto sarebbe stata travolta dall'acqua. L'uomo resterebbe comunque irrintracciabile.

Le due situazioni più gravi a Peschici e Vieste. Questa mattina, dopo una notte di temporali, risultavano ostruite anche le strade d’accesso alla nota località balneare mentre l’intera piana degli alberghi, case vacanza e villaggi turistici, sembra essere diventata un unico enorme pantano. Un ponte, probabilmente già precario, è crollato lungo la statale 89 tra Peschici e San Menaio, isolando quasi totalmente la cittadina. 

peschici-2

"Qui abbiamo paura. Siamo sul tetto di un’abitazione e stiamo aspettando che qualcuno ci aiuti" ha scritto in un sms un residente di Peschici ad un amico di Foggia, fotografando la gravità della situazione del centro garganico completamente colpito dall’eccezionale ondata di maltempo che continua a flagellare il Gargano. Verso il mare sono saltate anche le linee telefoniche ed è possibile comunicare solo con i cellulari. 

E' ancora emergenza a San Marco, già colpita duramente nei giorni scorsi. Al momento, 400 persone sono state allontanate a scopo precauzionale della rispettive abitazioni, tutte insistenti nei quartieri San Giuseppe e Starale Alto, nella zona alta del paese. Alcuni hanno trovato rifugio presso familiari ed amici, altri sono nella sede del Centro Operativo Comunale.

Per facilitare le operazioni di soccorso, sono stati richiesti anche 2 elicotteri dei vigili del fuoco, uno in partenza da Bari e l'altro da Pescara. Gli uomini del 115 stanno lavorando a ritmo serrato per far fronte a tutte le emergenze le richieste di soccorso, procedendo per priorità. Numerosissime le richieste di intervento e soccorso: la centrale del 115 conta 24 chiamate in coda al minuto su ogni consolle.

Nubifragio nel foggiano: frane ed evacuati

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Gargano affoga, città cancellate dall'acqua: un morto e due bimbi dispersi

Today è in caricamento