rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
La sentenza

Morta per l'amianto a scuola: risarcimento da quasi un milione di euro

Alla donna era stato diagnosticato il mesotelioma, tipica malattia respiratoria dovuta all'esposizione alle fibre di amianto

Il tribunale di Bologna condanna il ministero dell’Istruzione (Miur) a pagare il risarcimento per la morte di una docente deceduta nel 2017 dopo essersi ammalata di mesotelioma pleurico, in seguito all'esposizione all'amianto nella scuola in cui lavorava. E’ la prima volta che un tribunale condanna il Miur per la presenza di amianto nelle scuole. A dare la notizia è l'Osservatorio nazionale amianto (Ona).

Una sentenza storica dunque quella che obbligalo Stato a risarcire con 930.258 euro la morte di Olga Mariasofia D'Emilio, alla quale, il 17 maggio del 2002, era stato diagnosticato il mesotelioma per l'esposizione alla fibra durante l'insegnamento nelle strutture e nei laboratori di chimica e fisica della Scuola Media Farini del capoluogo emiliano. Nel corso della malattia la professoressa aveva ottenuto dall'Inail il riconoscimento di malattia professionale e, nel 2007, aveva avviato la procedura giudiziaria per ottenere il risarcimento dei danni.

olga mariasofia d'emilio 2-2-2

Una causa che non si è persa con la sua morte e che invece è stata portata avanti dai figli Andrea e Silvana. L’osservatorio nazionale amianto si è costituita parte civile con gli avvocati Ezio Bonanni e Massimiliano Fabiani che sono riusciti a dimostrare come Olga Mariasofia D’Emilio fosse morta per lavorare in una scuola in cui era presente l’amianto.

L'azione proseguirà ora "per il risarcimento dei danni subiti dagli orfani direttamente per la malattia e la morte della loro congiunta. - ha spiegato Ezio Bonanni, Presidente Ona - Il caso della professoressa D'Emilio non è isolato, l'amianto nelle scuole sta provocando una vera e propria epidemia tra docenti e non docenti. A decine, infatti, e ben oltre i 91 casi censiti dal VI rapporto mesoteliomi, sono deceduti per questa neoplasia molto rara, che è la punta dell'iceberg per le malattie da amianto. Per questo, insistiamo affinché il ministero della Salute, d'intesa con il Miur, disponga al più presto la bonifica e messa in sicurezza di tutti gli istituti scolastici".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morta per l'amianto a scuola: risarcimento da quasi un milione di euro

Today è in caricamento