Giovedì, 3 Dicembre 2020
UDINE

Anfetamina nello spritz (a loro insaputa): due ragazze finiscono in ospedale

I fatti a Lignano, dove le vittime, nella località balneare per la stagione estiva, sono state drogate da tre giovani residenti in Germania

Immagine d'archivio

UDINE - Tre giovani di origine kosovara e albanese, tra i 23 e i 27 anni, residenti in Germania, sono stati denunciati con le accuse di lesioni e violenza privata.

Avrebbero somministrato degli stupefacenti a due ragazze, una di Treviso e una di Padova, impegnate nella località balneare di Lignano come bariste per la stagione estiva. 

Le giovani avevano conosciuto i componenti del terzetto finito il loro turno di lavoro nella località balneare, accettando di andare a prendere qualcosa da bere a casa di questi.

Dopo aver consumato parte delle bevande offerte - un succo e uno spritz - si sono sentite male, riuscendo a raggiungere il pronto soccorso di Latisana nonostante gli inviti dei tre a restare nell’appartamento.

Una volta in ospedale è stato chiarito che il malessere fosse legato all’assunzione di anfetamina. Una volta denunciato il fatto, i carabinieri di Lignano hanno individuato i tre.

La notizia su PadovaOggi

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anfetamina nello spritz (a loro insaputa): due ragazze finiscono in ospedale

Today è in caricamento