rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
La nuova pista

Angela Celentano, sono ore decisive: il test del Dna e la voglia sulla schiena

C'è attesa per i risultati del test genetico sulla giovane venezuelana che avrebbe una forte somiglianza con la bimba scomparsa. Cosa sappiamo

Il caso di Angela Celentano potrebbe essere davvero a una svolta decisiva? C'è attesa in queste ore per il test del Dna sulla ragazza venezualana che avrebbe una forte somiglianza con la bambina di 3 anni scomparsa il 10 agosto del 1996 durante una gita con la famiglia sul Monte Faito a Vico Equense (Napoli). I risultati dovrebbero arrivare a breve, forse già nel corso della giornata di lunedì o martedì mattina. 

Aggiornamento: La ragazza sudamericana non è Angela Celentano

C'è un particolare che fa sperare i familiari (oltre alla presunta somiglianza): la giovane sudamericana, una modella di 31 anni, avrebbe una voglia come quella che aveva Angela. Come ha detto di recente l'avvocato della famiglia su Canale 5, la bimba aveva però la voglia "nella parte destra della schiena, mentre questa ragazza ce l'ha proprio al centro. Abbiamo interpellato una dermatologa e ci ha detto che crescendo è possibile che ci sia stata una traslazione". 

L'età delle due ragazze coinciderebbe e da quanto è trapelato la famiglia della 31enne avrebbe avuto anche legami con la Campania. I familiari sono però giustamente cauti, viste anche le cocenti delusioni che hanno dovuto affrontare in questi 26 anni di ricerche ininterrotte. In ogni caso il test del Dna dirimerà ogni dubbio. Secondo le indiscrezioni i genitori della piccola avrebbero notato una "straordinaria somiglianza" della ragazza con la figlia e con le altre due sorelle. Ma al momento non sono state rilasciate dichiarazioni ufficiali. 

Il caso di Angela Celentano dall'inizio

La scomparsa della bambina risale al 10 agosto del 1996. Angela Celentano ha tre anni ed è con mamma, papà, le sorelline, e un gruppo di altre quaranta persone sul Monte Faito, nel Napoletano. Sono tutti insieme per un pic nic. È ora di pranzo, il papà è convinto che la bimba sia dietro di lui e si volta per chiederle cosa vuole mangiare. Angela non c'è. Scatta l'allarme. Si mobilitano tutti i presenti, le forze dell'ordine. Il Monte Faito è passato al setaccio, ma senza risultati. Per quattro giorni e quattro notti vengono impiegati tutti i mezzi allora disponibili. La famiglia si dice certa che la piccola si stata portata via da qualcuno e che sia stata ceduta o venduta per un’adozione illegale.

Anni dopo si accende la speranza quando mamma Maria e papà Catello vengono contattati dal Messico. Si scopre però che un truffatore aveva rubato la foto di una donna del tutto estranea ai fatti, spacciandola per Angela. Oggi, 26 anni dopo, l'inchiesta risulta formalmente archiviata. Ma i genitori della bimba non hanno mai smesso di sperare. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Angela Celentano, sono ore decisive: il test del Dna e la voglia sulla schiena

Today è in caricamento