rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Il lutto / Verona

Annibale e Irma: morti di covid a mezz'ora di distanza dopo 70 anni d'amore

"Un'alchimia indissolubile, la classica coppia perfetta che pareva uscita da un libro di favole", ha raccontato il figlio

Dopo 70 anni trascorsi insieme, sono morti a distanza di mezz'ora l'uno dall'altra. Irma Gilioni e Annibale Meneghelli, 86 anni lei e 93 lui, erano ricoverati per covid all'ospedale di Villafranca, in provincia di Verona. Nessuno dei due sarebbe stato vaccinato. La donna era affetta da una malattia degenerativa. Avevano superato le prime tre ondate pandemiche ma la quarta, in corso, è stata loro fatale. Ricoverati lo scorso 11 gennaio, sono morti la sera del 27.

"Un amore, un'alchimia indissolubile, la classica coppia perfetta che pareva uscita da un libro di favole - ha raccontato il figlio -. A raccontarlo mi vengono i brividi perché dopo un'intera esistenza trascorsa sempre insieme, è sembrato quasi che il papà abbia subito voluto raggiungere la mamma il prima possibile, in modo da non lasciarla sola neppure nella morte. Anche in questo, anche nella circostanza più tragica, quella dei miei genitori diventa una storia d'amore".

Irma e Annibale si erano sposati nel 1957, dopo sei anni di fidanzamento. Lei era sarta, lui aveva fondato un supermercato nel 1971 e un altro dodici anni fa.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Annibale e Irma: morti di covid a mezz'ora di distanza dopo 70 anni d'amore

Today è in caricamento