Tesserino da giornalista "alla memoria" per Antonio Megalizzi

La data di iscrizione riportata sulla tessera è quella dell'11 dicembre, il giorno dell'attentato di Strasburgo. Il ragazzo avrebbe completato a breve il percorso per diventare pubblicista

Antonio Megalizzi, il giovane italiano rimasto ucciso nell'attentato di Strasburgo, non era ufficialmente un giornalista. Quello che faceva, il suo impegno, la sua passione nel raccontare l'Unione Europea, lo rendevano già giornalista: a breve avrebbe completato la pratica per ottenere il titolo da pubblicista. 

Dopo un'iniziativa promossa da Mauro Keller, presidente regionale dell'Ordine del Trentino Alto Adige, il Consiglio nazionale dell'Ordine dei Giornalisti ha riconosciuto il tesserino alla memoria a Megalizzi. La data di iscrizione riportata sulla tessera è quella dell'11 dicembre, il giorno dell'attentato. 

antonio megalizzi tesserino giornalista-2

"Antonio ci teneva particolarmente, per lui diventare giornalista era una vocazione per la quale non si risparmiava – ha detto Michela Biancofiore, deputata di Forza Italia - sacrifici e lavorando spesso anche a titolo gratuito, come a Strasburgo e per amore della notizia vera. Ringrazio in particolare il Presidente Mauro Keller per avermi fatto pervenire il tesserino affinché potessi anticiparlo, alla fidanzata Luana". 

Ieri la salma di Megalizzi è tornata in Italia, accolta allo scalo militare di Ciampino dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Insieme al Capo dello Stato c'erano anche il ministro per i rapporti con il Parlamento Riccardo Fraccaro e il presidente della provincia di Trento. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I funerali di Antonio Megalizzi sono previsti giovedì alle 14.30 nel duomo di Trento, come ha fatto sapere all'Adnkronos don Mauro, parroco della chiesa Cristo Re di Trento, dove è stata allestita, d'intesa con la famiglia del ragazzo, la camera ardente per dare l'ultimo saluto al giovane. Le esequie saranno celebrate dall'arcivescovo Lauro Tisi. La salma di Megalizzi è arrivata intorno a mezzanotte e mezza a Trento. La camera ardente resterà aperta ininterrottamente fino a domani a mezzogiorno circa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arriva il caldo, quello vero: allerta in 10 città ma il weekend subirà un'irruzione atlantica

  • Angelica Donati, figlia di Milly Carlucci, ottiene una carica istituzionale da record

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 1 agosto 2020

  • Giro d'Italia 2020, tutte le tappe: altimetria, calendario e percorso

  • Elezioni regionali 2020: tutti gli ultimi sondaggi e le ultime notizie

  • Uomini e Donne, l'ex tronista Ludovica Valli: "Sto male, analisi costanti ma mi fido dei medici"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento