rotate-mobile
Sabato, 28 Gennaio 2023
Cronaca Torino

Anziano picchiato e rapinato in casa riconosce l'aggressore: è un suo amico

L'incredibile vicenda a Torino. Fermato il rapinatore e la badante dell'anziano, sua complice

Un pensionato disabile di 75 anni è stato aggredito in casa da un uomo incappucciato e armato di pistola, che lo ha scaraventato a terra. Grande è stata la sua sorpresa quando si è accorto che l'aggressore altri non era che un suo amico, un venditore ambulante di formaggi 62enne che gli ha rubato la pensione di 1500 euro appena ritirata. E' successo a Torino.

Il rapinatore, che ha agito con il volto coperto da uno scaldacollo, ha minacciato il pensionato e la sua badante, puntandogli contro la pistola. In realtà la badante era sua complice: l'uomo era entrato  in casa grazie a lei che gli aveva lasciato la porta aperta. Tuttavia la donna non si aspettava un'azione tanto violenta e, spaventata, ha chiesto aiuto ai vicini. 

Gli agenti del commissariato San Secondo, arrivati poco dopo, hanno parlato con l'anziano che ha detto nome, cognome e indirizzo del rapinatore. Il malvivente è stato intercettato sotto casa, all’angolo tra via Dina e corso Siracusa. Ha tentato di fuggire in auto ma è stato fermato in corso Agnelli. Nella perquisizione del suo appartamento i poliziotti hanno trovato la pistola semiautomatica a gas e lo scaldacollo usato.

Gli investigatori sono certi che la badante abbia lasciato la porta aperta di proposito con la scusa di far asciugare i pavimenti. La mattina della rapina lei e l'aggressore si erano scambiati telefonate e messaggi. La donna è stata denunciata.

La notizia su TorinoToday

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anziano picchiato e rapinato in casa riconosce l'aggressore: è un suo amico

Today è in caricamento