Domenica, 20 Giugno 2021
CRONACA / Brescia

Sesso con una prostituta nella casa di riposo: "È mia nipote"

Fingendosi la nipote di uno degli anziani ospiti, una prostituta era riuscita a intrufolarsi in un ospizio. La scoperta al termine di un'indagine su un vasto giro di prostituzione tra Bergamo e Brescia

BRESCIA - Tra i clienti di un giro di prostitute romene sgominato dalla polizia c'era anche un anziano ospite in una casa di riposo nel bresciano.

L'organizzazione aveva messo a punto un piano perfetto: una delle ragazze era riuscita a introdursi nella Rsa di Brescia, spacciandosi per la nipote dell'anziano.

A loro è risalita la polizia di Bergamo, al termine di una lunga indagine sulla prostituzione nel bergamasco: l'oganizzazione aveva rami anche nelle province vicine. Cinque persone, tutte di nazionalità romena, sono risultate coinvolte.

Le ragazze venivano scelte in Romania e poi portate in Italia in uno dei sette appartamenti che l'organizazione gestiva a Bergamo. Prima di iniziare a prostituirsi, le ragazze venivano sottoposte a un "rito di iniziazione": un rapporto sessuale di gruppo con tutti i componenti della banda. (da BresciaToday)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sesso con una prostituta nella casa di riposo: "È mia nipote"

Today è in caricamento