rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
EMERGENZA GIUSTIZIA

"L'Italia è un Paese di prescritti e carceri non dignitose"

L'analisi del presidente della corte d'appello di Roma, Giorgio Santacroce, in occasione dell'apertura dell'anno giudiziario

ROMA - "A causa dell'attuale sistema di calcolo e della previsione di termini brevi di prescrizione, c'è un'alta percentuale di delitti che vengono dichiarati estinti, vanificando la repressione e lasciando impuniti migliaia di corrotti e di corruttori". Lo ha affermato il presidente della corte d'appello di Roma, Giorgio Santacroce, in un passaggio della sua relazione all'apertura dell'anno giudiziario. 

"E' l'Europa che continua a chiederci di cambiare la disciplina della prescrizione - ha continuato - nella classifica di 'Transparency International' l'Italia è sprofondata al 69esimo posto dei Paesi più corrotti del mondo tra i 182 presi in considerazione, alla pari con le Isole Samoa e il Ghana e alle spalle di Ruanda e Portorico".

Un altro dei punti posti in rilievo nella relazione di Santacroce riguarda il sovraffollamento delle carceri. "Resta estremamente grave - ha sottolineato - la situazione del sovraffollamento delle carceri dove si trovano ristretti 7.171 detenuti rispetto a una copertura regolamentare di 4.834 posti, di cui 3.325 imputati, 3.289 condannati e 2 internati".

Per il presidente "la soluzione di questo problema è l'atto mancato più grave di tutti i governi degli ultimi anni, perché dà la misura della nostra collettiva inadeguatezza: le carceri traboccano dei detenuti che vivono in condizioni inaccettabili".

A parere di Santacroce si tratta di una "situazione indecorosa che continua a costarci da decenni le condanne della Corte Europea dei diritti dell'uomo, l'ultima delle quali è dei giorni scorsi". Il presidente punta l'attenzione sulla situazione di Frosinone dove il numero dei detenuti è salito nel giugno del 2012 a 557 unità, a fronte di una capienza regolamentare di 263 posti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"L'Italia è un Paese di prescritti e carceri non dignitose"

Today è in caricamento