rotate-mobile
Domenica, 19 Maggio 2024
CRONACA

Niente patente per i guidatori che soffrono di disturbi del sonno

Nuova normativa per le patenti di guida, che non devono essere rilasciate né rinnovate a chi soffre di disturbi del sonno come ad esempio le apnee ostruttive notturne

Chi soffre di disturbi del sonno non potrà più avere la patente di guida. Un decreto del ministero delle Infastrutture e dei trasporti del 22 dicembre 2015, pubblicato ora nella Gazzetta ufficiale, recepisce una direttiva europea sulle patenti di guida, che prevede l'introduzione di alcune limitazioni sulla base di diverse particolari patologie. E' il caso ad esempio della OSAS, acronimo inglese per la sindrome da apnee ostruttive nel sonno, una malattia che può causare rischi alla guida.

La direttiva 2014/85/UE ha imposto agli Stati membri di adeguare i regolamenti per il conseguimento e il rinnovo della patente di guida entro il 31 dicembre 2015.

Come si legge nella Gazzetta Ufficiale, "la patente non deve essere né rilasciata né rinnovata a candidati o conducenti affetti da disturbo del sonno causati da apnee ostruttive notturne che determinano una grave ed incoercibile sonnolenza diurna, con accentuata riduzione delle capacità dell'attenzione non adeguatamente controllate con le cure". Niente patente anche per chi soffre di "gravi affezioni neurologiche di grado tale da risultare incompatibili con la sicurezza alla guida".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Niente patente per i guidatori che soffrono di disturbi del sonno

Today è in caricamento