rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Cronaca / Palermo

Mazzetta per sbloccare fondi: arrestato dirigente comunale

Il dirigente, "titolare" del settore servizi economico finanziari, è stato arrestato in flagranza di reato mentre intascava una "bustarella" da tremila euro. Con quei soldi avrebbe sbloccato i fondi di una cooperativa

PALERMO - Tremila euro di "bustarella" per sbloccare un finanziamento da 160mila euro nei confronti di una cooperativa sociale. Secondo l'accusa, un dirigente del settore II Servizi economico finanziari del comune di Bagheria, aveva organizzato tutto nei minimi dettagli. Dopo avere intascato la mazzetta avrebbe liberato i fondi della cooperativa. 

Almeno, ne sono convinti i carabinieri che lo hanno arrestato in flagranza di reato "per il più grave dei reati contro la pubblica amministrazione". Sorpreso il primo cittadino del comune palermitano, Vincenzo Lo Meo: "Sono incredulo perché questo è un grosso danno all'immagine del Comune". 

"Questa amministrazione - ha concluso il sindaco di Bagheria - continuerà a lavorare nella trasparenza e nella legalità per combattere ogni forma di illegalità, collaborando sempre con le forze dell'ordine".

Intanto, si legge in una nota del Comune, è stata indetta per mezzogiorno una seduta della Giunta municipale straordinaria per affrontare le conseguenze dell'arresto del dipendente comunale. "L'amministrazione alla luce di tutta la normativa in materia dovrà affrontare la decisione della sospensione dal lavoro del dirigente e l'organizzazione dei servizi da lui dipendenti". (da PalermoToday)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mazzetta per sbloccare fondi: arrestato dirigente comunale

Today è in caricamento