Sabato, 23 Ottobre 2021
Abusi / Trento

Violenta la figlia adolescente della compagna dopo averla adescata con falsi profili social

Orrore in Val Lagarina. Un 36enne è stato arrestato dai carabinieri di Rovereto. Ha approfittato dell'assenza della madre della giovane, spesso lontana per motivi di lavoro

Un 36enne è stato arrestato dai carabinieri di Rovereto con l'accusa di violenza sessuale su minori e favoreggiamento della prostituzione minorile. Succede tutto in Val Lagarina. L'arresto è stato effettuato in collaborazione con il personale del Compartimento della Polizia Postale e delle Comunicazioni del Trentino Alto Adige, in esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa su richiesta della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Trento.

Rovereto: l'indagine partita dopo la denuncia della madre

L'indagine era partita dopo la denuncia della madre di una 16enne, da cui è emerso che l'uomo, convivente della donna, utilizzando espedienti e raggiri aveva circuito la giovane attraverso l'applicazione Hangouts, spacciandosi per un coetaneo. Dopo averne carpito la fiducia, ha iniziato uno scambio di foto intime e approfittando dei lunghi periodi trascorsi a casa durante il lockdown e grazie all'assenza della convivente, impegnata al lavoro, si è rivelato alla ragazza e facendo leva sulla sua fragilità emotiva, ne ha abusato.

Il 36enne ora è in carcere

Dopo una perquisizione, gli investigatori hanno sequestrato i dispositivi informatici in uso all'uomo e dai successivi accertamenti tecnici, effettuati dagli Agenti della Polizia Postale è stato possibile recuperare le immagini - a sfondo sessuale - scambiate con la minore, oltre ad altre foto dal contenuto pedo-pornografico, che hanno confermato integralmente i contenuti delle dichiarazioni e testimonianze acquisite dai Carabinieri nel corso delle indagini. L'uomo avrebbe cercato di coinvolgere nella triste vicenda di violenza e sopraffazione psicologica anche un'altra minore, amica della ragazza, in cambio della promessa di soldi, ma la ragazzina non ha ceduto. Il 36enne ora è in carcere.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violenta la figlia adolescente della compagna dopo averla adescata con falsi profili social

Today è in caricamento